Tre linee di azione per il Cug Ispra: pari opportunità, benessere organizzativo e mobbing

Operando in continuità con il preesistente Comitato Paritetico per le Pari Opportunità, attivo nel triennio 2009-2011, il Comitato Unico di Garanzia dell’ISPRA è stato costituito per la prima volta nell’anno 2011, ha operato nel quadriennio 2012-2015 ed è stato recentemente rinnovato per il quadriennio 2016-2019. Nel corso degli anni le attività sono state organizzate su tre linee di azione corrispondenti alle tre aree di competenza del Comitato stesso: pari opportunità, benessere organizzativo e mobbing.

Pari opportunità. Al fine di acquisire una conoscenza approfondita della situazione lavorativa per genere dell’Istituto, su richiesta del CPO prima e del CUG poi, i dati sul personale sono stati raccolti ed elaborati per genere. Ciò ha consentito al Comitato di elaborare studi e statistiche di genere anche al fine di rilevare e rimuovere eventuali criticità, di supportare i vertici nella rilevazione annuale sullo stato di attuazione delle “Misure per attuare parità e pari opportunità tra uomini e donne nelle amministrazioni pubbliche” (Direttiva PCM 23/05/2007), di contribuire alla elaborazione del Piano Triennale di Azioni Positive dell’Istituto di cui al Codice delle Pari Opportunità tra uomo e donna (D.Lgs.n.198 del 11/5/2006) e di redigere e trasmettere ai vertici dell’Istituto la relazione annuale sulla situazione del personale prevista dalla Direttiva PCM 04/03/2011 “Linee guida sulle modalità di funzionamento dei CUG”.

Benessere organizzativo. Nell’anno 2012 è stata condotta in ISPRA la prima indagine sperimentale sulla percezione del personale del benessere organizzativo: l’integrazione della lettura del benessere organizzativo svolta dall’Organismo Indipendente di Valutazione con un’analisi elaborata direttamente dal CUG delle dimensioni “Malessere” e “Mobbing” si è rivelata estremamente utile per individuare le aree di criticità  e porre in essere delle azioni mirate a rimuoverle. L’indagine è stata replicata nell’anno 2013 e i risultati illustrati al personale nel corso di un evento dedicato – “OIV e CUG: prime esperienze in merito all’indagine sul Benessere Organizzativo in ISPRA” 22/5/2013 – nonché raccolti nella Pubblicazione n. 7/2014 “Indagine sul Benessere Organizzativo in ISPRA: anno 2013” della Collana Quaderni: Ambiente e Società.

Mobbing. Con l’intento di fornire un contributo concreto alla comprensione del fenomeno del mobbing, il CUG ISPRA ha organizzato seminari, incontri e dibattiti su questo tema diretti al personale interno con il coinvolgimento di esperti di settore (come il seminario “Conoscere il mobbing” tenutosi il 17/12/2012). A cura del CUG anche l’elaborazione del Codice di Condotta adottato dall’Istituto nel 2014 con l’obiettivo di prevenire fenomeni  di discriminazione, mobbing e molestie in generale e promuovere, al contempo, un’autoeducazione a comportamenti etici nelle relazioni interpersonali sul luogo di lavoro.

Costante l’impegno nel contrasto alla violenza di genere del Comitato che, in occasione della Giornata Internazionale contro la violenza sulle donne, organizza tutti gli anni un evento di sensibilizzazione, confronto e riflessione aperto anche ai partecipanti esterni (“La violenza contro le donne” – 30/11/2012; “Oltre la violenza… esperienze a confronto” – 25/11/2014; Giornata Internazionale contro la violenza sulle donne. Oltre le emozioni del momento verso la conoscenza tecnico-scientifica del fenomeno per l’individuazione di meccanismi di prevenzione”25/11/2016).

Oltre ai compiti consultivi attribuiti per legge, come il rilascio di pareri sul regolamento dell’orario di lavoro, sui benefici sociali e assistenziali, sul telelavoro, sull’articolazione della struttura organizzativa, il Comitato ISPRA si è fatto promotore di iniziative in collaborazione con altri enti pubblici e in rete con altri organismi della Pubblica Amministrazione.

Nell’ambito della Rete CUG Ambiente – che riunisce i Comitati del Sistema Nazionale per la Protezione dell’Ambiente (ARPA/APPA/ISPRA) – Ispra ha partecipato attivamente all’organizzazione delle varie iniziative: dal “1° Congresso della Rete CUG Ambiente” tenuto ad Ancona nel 2014, al Progetto “Una rete, tante donne, tanti progetti” risultato vincitore del Concorso WE Women for EXPO 2015 con la realizzazione del video spot “Donne e Ambiente per EXPO”.

Il CUG Ispra aderisce anche al Forum dei CUG della Pubblica Amministrazione e partecipa al Progetto Ex_Change_1 per la formazione e interscambio di Consigliere/i di Fiducia della Pubblica Amministrazione. Nelle more della conclusione del progetto, i  CUG di ISPRA e dell’Istituto Nazionale di Geofisica e Vulcanologia hanno sottoscritto una convenzione di interscambio delle proprie dipendenti in possesso del titolo di Consigliere per dotarsi fin da subito di uno sportello di ascolto.

In partenariato con altri enti di ricerca italiani e internazionali ISPRA, tramite il proprio CUG, ha partecipato a bandi europei finanziati nell’ambito del Programma Horizon 2020 per promuovere la parità di genere nel campo della Ricerca e Innovazione attraverso la definizione di Piani di Parità Genere in materia di Risorse Umane, finanziamenti, processi decisionali e programmi di ricerca.

(a cura del CUG Ispra)

Un commento su “Tre linee di azione per il Cug Ispra: pari opportunità, benessere organizzativo e mobbing”

  1. Salve Complimenti per l’articolo!
    Tempo fa lessi un articolo che dal titolo:8 frasi che dovresti dire spesso ai tuoi collaboratori:
    1. “Ottimo lavoro, complimenti!”
    2. “Mi fido di te”
    3. “Tutto bene a casa?”
    4. “Cosa ne pensi?”
    5. “Ti ascolto”
    6. “Come posso aiutarti?”
    7. “Festeggiamo?”
    8. “Grazie!”
    come dire al di la dei grandi sistemi il benessere organizzativo si nutre di cose semplici: politiche sul welfare aziendale e clima organizzativo positivo.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *