Il Piano della azioni positive di Arpa Toscana

Il 23 marzo scorso la Direzione ARPAT ha approvato il nuovo Piano delle Azioni Positive dell’Agenzia per il triennio 2017-2019, revisionando la proposta presentata dal CUG (Comitato Unitario di Garanzia).

Il Piano, frutto della lunga esperienza maturata in ARPAT sui temi delle pari opportunità, del benessere organizzativo e contro le discriminazioni, è scaturito dal confronto del CUG con la Direzione dell’Agenzia che ha recepito gran parte delle richieste proposte dal CUG .

Il Comitato Unico di Garanzia ha individuato in 6 ambiti le macro-aree dove inserire le azioni positive per il prossimo triennio:

  1. indagini e formazione;
  2. conciliazione tempi di vita e di lavoro;
  3. cultura della parità e della valorizzazione delle differenze, lotta alle discriminazioni;
  4. monitoraggio e ascolto;
  5. benessere organizzativo;
  6. prevenzione.

Le diverse macro-aree di intervento sono state declinate in 7 obiettivi articolati in azioni positive con diversa durata temporale volte a tutto il personale dell’Agenzia o a particolare funzioni o settori.

Le azioni positive previste dal piano mirano a prevenire e a rimuovere gli ostacoli alla piena ed effettiva parità e pari opportunità nella Pubblica Amministrazione attraverso interventi di valorizzazione del lavoro di tutti i soggetti, uomini e donne, operanti nell’Agenzia ed attraverso azioni di contrasto contro ogni forma di violenza e discriminazione di genere.

Il Piano si caratterizza in particolare con azioni volte in primo luogo a:

1. Promuovere la conoscenza e la consapevolezza delle finalità del CUG tra tutti/e i/le dipendenti ARPAT in collaborazione con la Direzione e con tutti gli altri soggetti che nell’Agenzia si occupano di benessere organizzativo e prevenzione quali la Consigliera di fiducia, il Servizio di Prevenzione e Protezione (SePP), i Rappresentanti dei lavoratori per la sicurezza (RSL) ed il Medico competente).

2. Elaborare strumenti per analizzare lo stato di attuazione di norme e raccomandazioni per la PA in tema di lotta alle discriminazioni sul lavoro quali:

3. Promuovere la cultura di genere e la cultura della differenza nell’Agenzia per accrescere le competenze e le funzioni del Comitato Unico di Garanzia in un’ottica di informazione e formazione permanente di tutto il personale della dirigenza e del comparto.

4. Migliorare l’organizzazione del lavoro attraverso il monitoraggio e l’analisi degli istituti già presenti in Agenzia ( quali il Disciplinare del Telelavoro e l’Istruzione Operativa SG.99.009 “Tutoraggio del personale assente per periodi prolungati”, per esempio) ed il confronto con le esperienze/buone pratiche delle altre agenzie ambientali:

  • Sperimentando nuove soluzioni organizzative per la conciliazione dei tempi di vita e di lavoro quali lo smart working e nuove piattaforme digitali (ad es. MOOC – Massive Open On Line Courses, Skype, ecc.) per la formazione del personale in orario di lavoro;
  • Prevedendo il telelavoro anche per la dirigenza e l’aumento del numero dei posti disponibili del telelavoro domiciliare e in altra sede,per il comparto.

5. Rafforzare la rete di relazioni fra istituzioni ed Enti toscani per una strategia comune in materia di pari opportunità e di lotta alle discriminazioni condividendo azioni di buone pratiche con gli altri CUG del territorio e partecipare al coordinamento dei CUG della provincia di Firenze, nonché a sostenere attivamente la Rete CUG Ambiente delle agenzie ambientali.

6. Favorire l’utilizzo di un linguaggio rispettoso dell’identità di genere nella comunicazione e in tutti gli atti amministrativi dell’Agenzia, coerentemente con le indicazioni dell’Accademia della Crusca coinvolgendo il personale dell’Ente nell’utilizzo del linguaggio rispettoso dell’identità di genere, in particolare nei documenti prodotti dall’Agenzia.

7. Migliorare la capacità di ascolto dell’Agenzia nei confronti dei lavoratori/lavoratrici sui temi dell’organizzazione del lavoro e del benessere organizzativo attraverso l’istituzione di una casella di posta elettronica dedicata: cug@arpat.toscana.it e di un form attivo online sulla intranet agenziale.

In sintesi le azioni positive rappresentano misure volte a porre rimedio agli effetti sfavorevoli indotti dalle discriminazioni nei luoghi di lavoro e alla loro prevenzione, per guardare alla parità attraverso interventi di valorizzazione del lavoro di tutti i soggetti, uomini e donne, operanti nell’Agenzia.

Con questo piano la Direzione di ARPAT, su proposta del CUG, intende dare il suo contributo verso una Pubblica Amministrazione che vuole innovarsi con la consapevolezza che il rinnovamento passa attraverso modalità e scelte precise che permettono di realizzare le migliori condizioni e le concrete opportunità.

Per questo il piano si caratterizza per una particolare attenzione nei confronti della conciliazione dei tempi di vita e di lavoro, attraverso gli strumenti del telelavoro e dello smart working, che rappresentano i principali strumenti d’innovazione volti al miglioramento del benessere organizzativo, ma anche nel continuare a perseguire quel processo culturale di lotta alle discriminazioni ed alle violenze in ambito lavorativo e sociale, attraverso una costante attività di sensibilizzazione, di conoscenza, di formazione, di scambi culturali incentrati sulla cultura del rispetto e della valorizzazione delle differenze.

Ecolabel in Sicilia, cresce il numero delle strutture certificate

25 le strutture Ecolabel presenti in Sicilia, tante quanti gli anni compiuti dal marchio. Soddisfatti gli imprenditori che hanno scelto il bollino verde “I dati ci danno ragione, mi sento di consigliare alle strutture ricettive siciliane la scelta fatta da noi circa un anno fa” afferma uno degli imprenditori che hanno ottenuto la certificazione.

Continua a leggere Ecolabel in Sicilia, cresce il numero delle strutture certificate

Assemblea generale AssoArpa: adottati due position paper

L’Assemblea generale di AssoArpa si è tenuta a Roma il 15 maggio 2017, in quella occasione sono state adottate due posizioni comuni, in merito ai vincoli per l’effettuazione delle assunzioni da parte delle agenzie ambientali e su alcuni aspetti relativi alla pubblicazione di dati nella sezione ‘Amministrazione trasparente’ dei siti Web.

Continua a leggere Assemblea generale AssoArpa: adottati due position paper

Lotta all’inquinamento atmosferico, al via il progetto europeo Life PrepAIR

Martedì 23 maggio dalle ore 16.00 alle ore 18.00 si terrà a Trento la presentazione del progetto europeo Life PrepAIR (Po Regions Engaged to Policies of AIR), presso l’Aula Kessler del Dipartimento di Sociologia e ricerca sociale, Università degli Studi di Trento.

Continua a leggere Lotta all’inquinamento atmosferico, al via il progetto europeo Life PrepAIR

La simulazione della dispersione in aria ambiente degli inquinanti

L’articolo descrive l’utilità e gli scopi, nell’ambito delle attività di Arpa Toscana, dell’utilizzo di modelli matematici per la simulazione della dispersione in aria ambiente degli inquinanti. Sono riportati inoltre in estrema sintesi due esempi di casi-studio in cui si è reso necessario effettuare questo tipo di simulazioni.

Continua a leggere La simulazione della dispersione in aria ambiente degli inquinanti

Forum PA: “Una rete per l’ambiente: il SNPA per lo sviluppo sostenibile del Paese”

centro congressi di Roma, soprannominato la “Nuvola”Giovedì 25 maggio, presso il centro congressi di Roma, la “Nuvola”, si terrà il convegno organizzato da AssoArpa; previsti interventi del ministro Galletti, del direttore Ispra Laporta, del presidente AssoArpa Marchesi, del direttore di Legambiente Ciafani, del presidente della Commissione Ambiente della Camera dei deputati Realacci.

Continua a leggere Forum PA: “Una rete per l’ambiente: il SNPA per lo sviluppo sostenibile del Paese”

Applicazione della legge sugli ecoreati, AssoArpa al convegno di Legambiente

L'intervento di Luca MarchesiA due anni dall’approvazione della legge sugli ecoreati, Legambiente ha fatto il punto sulla sua applicazione. A nome di AssoArpa, Luca Marchesi ha presentato l’esperienza realizzata dalle Agenzie ambientali.

Continua a leggere Applicazione della legge sugli ecoreati, AssoArpa al convegno di Legambiente

Attività di modellistica idrogeologica in Arpa Toscana

Arpa Toscana negli ultimi anni ha iniziato ad utilizzare la modellistica numerica applicata all’idrogeologia, in ambito di pianificazione e gestione del territorio, approfondendo le conoscenze sullo stato quali-quantitativo delle falde acquifere presenti nel sottosuolo e dei corpi idrici superficiali a esse connesse.

Continua a leggere Attività di modellistica idrogeologica in Arpa Toscana

L’incendio dell’impianto di gestione rifiuti a Pomezia: le attività dell’Arpa Lazio

A seguito dell’incendio che si è sviluppato venerdì 5 maggio all’interno dell’impianto per il trattamento rifiuti EcoX di Pomezia, il personale tecnico dell’Arpa Lazio è intervenuto con grande rapidità, raggiungendo il luogo dell’incendio a pochissime ore dall’inizio e provvedendo all’installazione di campionatori attivi e passivi nelle immediate vicinanze del sito, che sono entrati in azione a partire dalle 13.30.

Continua a leggere L’incendio dell’impianto di gestione rifiuti a Pomezia: le attività dell’Arpa Lazio

EVENTO – ll progetto europeo LIFE BrennerLEC a “Siamo Europa”

Sabato 13 maggio alle ore 16:00 in P.zza Fiera a Trento sarà possibile approfondire la tematica e assistere ad una presentazione degli obiettivi del progetto “BrennerLEC.

Il progetto interessa un’area sensibile come quella delle Alpi con l’obiettivo di creare un “corridoio a emissioni ridotte” (LEC – Lower Emissions Corridor) lungo l’asse autostradale del Brennero al fine di ottenere un chiaro beneficio ambientale nei settori della tutela dell’aria e della protezione del clima, nonché una riduzione dell’inquinamento acustico.