Campania Differenzia, strumenti per una gestione virtuosa dei rifiuti

Campania Differenzia è un progetto Anci realizzato con dati Snpa. Oltre a diffondere i risultati raggiunti dai comuni campani nella raccolta differenziata, aiuta le amministrazioni a sviluppare il ciclo dei rifiuti, offrendo utili strumenti di lavoro.

Continua a leggere Campania Differenzia, strumenti per una gestione virtuosa dei rifiuti

“Terra dei fuochi”: i risultati delle ultime analisi

Recentemente è stato pubblicato sulla Gazzetta ufficiale il terzo decreto scaturito dalle indagini del Gruppo di lavoro “Terra dei fuochi”, a cui partecipano, tra gli altri, Ispra e Arpa Campania.  Su AmbienteInforma vengono illustrati alcuni dei punti salienti del decreto.

Continua a leggere “Terra dei fuochi”: i risultati delle ultime analisi

Post-emergenza rifiuti in Campania: la caratterizzazione delle ecoballe

Le balle di rifiuti stoccate in diversi siti del territorio campano sono il retaggio dell’emergenza rifiuti che si è consumata in passato nella regione. Oggi i media raccontano la rimozione delle “ecoballe” avviata da circa un anno in Campania. Aspetto meno noto, le attività di caratterizzazione che precedono il trasporto del materiale. Leggi il resto >.

Seminario sull’estinzione degli ecoreati con i magistrati in tirocinio

A Napoli l’Arpa Campania partecipa a una serie di seminari di formazione per magistrati in tirocinio. Il secondo incontro ha avuto come tema le procedure di estinzione dei reati ambientali introdotte dalla legge 68 del 2015.

Continua a leggere Seminario sull’estinzione degli ecoreati con i magistrati in tirocinio

Profili delle acque di balneazione campane: uno strumento di valorizzazione

I profili sintetici possono essere visti come la “carta d’identità” di ogni area di balneazione. In Campania possono essere consultati sul sito Arpac.

Continua a leggere Profili delle acque di balneazione campane: uno strumento di valorizzazione

Snpa, sfida ambiziosa per la Campania

Secondo Stefano Sorvino, da meno di due mesi alla guida di Arpa Campania, «il Sistema nazionale per la protezione dell’ambiente è una sfida certamente impegnativa per la nostra regione, ma nonostante le difficoltà bisogna procedere su questo cammino ambizioso». Avvocato esperto di diritto ambientale, Stefano Sorvino ha una dimestichezza ormai consolidata con la pubblica amministrazione, avendo ricoperto una serie di incarichi pubblici, tra cui il vertice dell’Autorità di bacino della Campania centrale.

Continua a leggere Snpa, sfida ambiziosa per la Campania

Arpa Campania: riparte l’educazione ambientale a Benevento

Da più di dieci anni il dipartimento di Benevento dell’Arpa Campania organizza attività di educazione ambientale. Un impegno che nel 2012 è stato premiato al Quirinale con l’assegnazione del premio Immagini per la Terra. Da poche settimane sono ripresi gli incontri con le scuole.

Continua a leggere Arpa Campania: riparte l’educazione ambientale a Benevento

Ecoremed, un esperimento di biorisanamento per la terra dei fuochi

È il più innovativo progetto di risanamento messo in campo nella terra dei fuochi. Si chiama “Ecoremed” ed è un’iniziativa sperimentale finanziata da fondi europei del programma Life e coordinata dal Ciram, il centro di ricerca ambientale dell’università Federico II. In questa operazione, tra i partner più attivi dell’ateneo partenopeo c’è senz’altro Arpa Campania.

Continua a leggere Ecoremed, un esperimento di biorisanamento per la terra dei fuochi

Le organizzazioni registrate Emas in Campania

In Campania risultano registrate al Sistema comunitario di ecogestione e audit (Eco-Management and Audit Scheme, Emas) 57 organizzazioni afferenti a diversi settori: dalle attività industriali alle società di costruzioni, dagli impianti di gestione dei rifiuti a quelli di produzione di energia, dalle attività ricettive alle società di servizi e di attività professionali. Continua a leggere Le organizzazioni registrate Emas in Campania

Rimozione delle balle di rifiuti in Campania: i controlli Arpac

La rimozione delle balle di rifiuti stoccate in diversi siti del
territorio campano avviene dopo la caratterizzazione del materiale da
trasportare e smaltire. Il controllo delle attività di caratterizzazione è svolto da Arpa Campania: tra Regione e Arpac è stata sottoscritta infatti una convenzione in base alla quale sono affidate all’Agenzia le attività di controllo analitico sul 20% dei campioni prelevati dalle imprese aggiudicatarie. Leggi il resto>