Qualità dell’aria, prevedere per prevenire le emergenze

Abbinare la raccolta e l’elaborazione dei dati degli inquinanti atmosferici alle previsioni meteo consentirebbe di attivare tempestivamente misure emergenziali. In collaborazione con l’Università di Bologna, Arpae sta testando un nuovo modello previsionale con risultati interessanti. Leggi l’articolo in Ecoscienza 1/2017 >

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *