Forum PA: “Una rete per l’ambiente: il SNPA per lo sviluppo sostenibile del Paese”

centro congressi di Roma, soprannominato la “Nuvola”Giovedì 25 maggio, presso il centro congressi di Roma, la “Nuvola”, si terrà il convegno organizzato da AssoArpa; previsti interventi del ministro Galletti, del direttore Ispra Laporta, del presidente AssoArpa Marchesi, del direttore di Legambiente Ciafani, del presidente della Commissione Ambiente della Camera dei deputati Realacci.

La legge 132/2016, entrata in vigore il 14 gennaio 2017, ha istituto il Sistema nazionale a rete per la protezione dell’ambiente (Snpa) e regolato le funzioni di Ispra (Istituto superiore per la protezione e la ricerca ambientale).

La legge intende assicurare omogeneità ed efficacia all’esercizio dell’azione conoscitiva e di controllo pubblico della qualità dell’ambiente, istituendo un “Sistema nazionale” del quale fanno parte l’Ispra e le agenzie regionali, e delle province autonome di Trento e di Bolzano, per la protezione dell’ambiente.

La costruzione del Snpa può rappresentare un’opportunità importante per le Regioni, con molti aspetti positivi di armonizzazione delle attività e di coordinamento tra le Agenzie, con evidenti benefici anche sulla competitività dei territori e dei sistemi economici e produttivi.

Per discutere di questa fase costituente del Snpa con alcuni importanti interlocutori del Sistema, AssoArpa ha scelto la prestigiosa cornice del Forum PA che si svolge presso il nuovo centro congressi di Roma detto “la Nuvola”, per organizzare il convegno Una rete per l’ambiente: il SNPA per lo sviluppo sostenibile del Paese (v. programma)

I lavori della mattinata tratteranno i punti determinanti per la piena l’attuazione della legge:

  • ruoli istituzionali diversi da integrare (ministeri, regioni, agenzie ambientali, Ispra…)
  • nascita dei Lepta, livelli essenziali di prestazioni tecniche ambientali sul modello dei Lea in ambito sanitario
  • rapporti con autorità giudiziaria nelle attività ispettive
  • funzioni autorizzatorie in materia ambientale spostate dalle province e allocate presso le Arpa come nel caso di Arpae Emilia Romagna
  • necessità di garantire livelli omogenei di controlli in tutto il paese
  • coordinamento con protezione civile
  • supporto a un sistema meteo nazionale.

Si consiglia di iscriversi al convegno e di accreditarsi al Forum PA per velocizzare l’accesso alla sede congressuale.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *