Regolamenti europei REACH/CLP: a Bolzano manifestazione informativa

Venerdì 12 maggio 2017 si è tenuta alla Camera di commercio di Bolzano una manifestazione informativa dal titolo “Diamo una regolata alla chimica” sul tema dei regolamenti europei REACH e CLP concernenti l’importazione, la produzione e l’utilizzo di sostanze chimiche da parte delle imprese.

Obiettivo dell’iniziativa era illustrare la regolamentazione europea in materia di sostanze chimiche e le implicazioni sull’attività delle aziende locali. L’evento é stato organizzato dall’Ordine regionale dei chimici, in collaborazione con l’Agenzia provinciale per l’ambiente della Provincia di Bolzano e la Camera di commercio.


“I regolamenti REACH/CLP: definizioni, applicazione, vigilanza: diamo una regolata alla chimica”. Ordine Regionale Chimici Trentino Alto Adige.

«I regolamenti REACH/CLP hanno importanti ricadute sull’attività delle nostre imprese per quanto attiene a lavorazione, stoccaggio, import ed export di sostanze chimiche o prodotti che le contengono nonché prevenzione e controlli delle autorità competenti. Si tratta di una normativa complessa e c’è molto bisogno di informare le aziende coinvolte a riguardo; per questo la Camera di commercio ha contribuito all’organizzazione di questa manifestazione», dichiara il Segretario generale della Camera di commercio di Bolzano, Alfred Aberer.

L’evento era rivolto alle imprese altoatesine che svolgono attività di fabbricazione di sostanze chimiche all’interno dell’UE (per esempio industrie chimiche ma anche oli essenziali); importazione di sostanze chimiche in quanto tali o come componenti di un preparato (come vernici, lubrificanti, colle, pesticidi, detergenti, ecc.); importazione e produzione di articoli (quali evidenziatori, cartucce per stampanti, candele profumate, giocattoli, tessuti, bigiotteria, ecc.) e utilizzazione a valle di queste sostanze (colorifici, cementifici, imprese che usano sostanze chimiche nei loro processi produttivi oppure nei loro servizi, ecc.).

«Il regolamento europeo REACH impone di conoscere gli effetti su uomo e ambiente delle sostanze prima di immetterle sul mercato. Entro giugno 2018, in base al principio “no data no market”, per continuare la commercializzazione di sostanze chimiche, è obbligatorio effettuare una registrazione delle sostanze che si fabbricano o importano qualora si superi una tonnellata all’anno per produttore o importatore», informa Fabrizio Demattè, componente dell’Ordine regionale dei Chimici del Trentino Alto Adige.

«Il CLP è relativo alla classificazione, all’etichettatura e all’imballaggio delle sostanze e delle miscele. Insieme al REACH mette ordine nella regolamentazione delle sostanze chimiche in Europa. L’obiettivo è assicurare un maggior livello di protezione della salute umana e dell’ambiente», aggiunge Flavio Ciesa dell’Agenzia provinciale per l’ambiente, autorità competente in provincia di Bolzano in materia di Regolamenti REACH/CLP.

Per ulteriori informazioni è possibile consultare:
– gli helpdesk nazionali (Helpdesk REACH e Helpdesk Nazionale CLP)
– il portale governativo (REACH.GOV.IT)
– il sito internet dell’Appa Bolzano

Presentazione powerpoint di Flavio Ciesa, referente REACH per l’Appa Bolzano 

Comunicato stampa a cura della Camera di Commercio, Industria, Artigianato e Agricoltura di Bolzano

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *