Epidemiologia ambientale: cosa dobbiamo imparare dal caso di Gela

gela

Il caso di Gela è emblematico di una situazione che accomuna diverse aree del nostro paese: dopo decenni di contaminazioni documentate, si sono interrotti i processi produttivi inquinanti ma non sono state attuate misure di bonifica definitive, come poco o niente è stato fatto sul piano della prevenzione primaria. La rivista Micron ne ha parlato con Fabrizio Bianchi, responsabile dell’Unità di epidemiologia ambientale dell’Istituto di fisiologia clinica del Cnr e membro del Comitato scientifico della stessa rivista. Vai all’intervista >

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *