Acque uso umano: i controlli nell’area metropolitana di Napoli

Nel corso del 2016 il dipartimento di Napoli dell’Arpa Campania ha analizzato circa 8mila campioni di acque destinate al consumo umano, in una delle aree urbane più popolose del Paese. Per lo più, si tratta del supporto tecnico-analitico che Arpac fornisce alle Asl, alle quali spetta per legge il giudizio di idoneità sulle acque consumate dai cittadini.

Continua a leggere Acque uso umano: i controlli nell’area metropolitana di Napoli

Stefano Sorvino è il nuovo commissario dell’Arpa Campania

Luigi Stefano Sorvino è stato scelto per guidare l’Agenzia ambientale della Campania. Con decreto della Giunta regionale 46/2017, pubblicato sul Burc n. 23 del 20 marzo 2017, l’avvocato Sorvino è stato nominato commissario straordinario di Arpac.

Continua a leggere Stefano Sorvino è il nuovo commissario dell’Arpa Campania

A Caserta il nuovo laboratorio per il monitoraggio aerobiologico

Il monitoraggio aerobiologico in Arpa Campania prende avvio con la partecipazione dell’Agenzia al progetto comunitario ATMOSnet svolto durante il 2007. Nel 2008 il Laboratorio di biomonitoraggio dell’Agenzia ha ottenuto l’accreditamento da parte di Accredia).

Continua a leggere A Caserta il nuovo laboratorio per il monitoraggio aerobiologico

Il punto sul risanamento delle acque costiere in Campania

La qualità delle acque di balneazione in Campania è in «lieve, ma costante miglioramento» negli ultimi anni. In estrema sintesi, è quanto emerge dalle delibere di Giunta regionale che classificano le acque balneari campane secondo le quattro classi di qualità previste dalla normativa (eccellente, buona, sufficiente, scarsa).

Continua a leggere Il punto sul risanamento delle acque costiere in Campania

L’avvistamento: esemplari di sule a largo del litorale domizio

L’Arpa Campania svolge, a partire dal 2015, le attività di monitoraggio marino in attuazione della direttiva europea 2008/56/CE (la cosiddetta Marine Strategy recepita in Italia con il Dlgs n. 190/10). Lo scorso 25 gennaio, durante i campionamenti al largo di Castelvolturno, nel Casertano, i tecnici dell’Agenzia hanno assistito a un raro spettacolo.

Continua a leggere L’avvistamento: esemplari di sule a largo del litorale domizio

Mobilità sostenibile: il Piano del Comune di Napoli segnalato come “buona pratica”

Nuove zone con limite di velocità a trenta chilometri orari, piste ciclabili, nuove stazioni della metropolitana (tra cui quella del Centro direzionale) e una “centrale della mobilità” in grado di monitorare in tempo reale i sistemi di trasporto. Sono alcuni dei contenuti del Piano urbano della mobilità sostenibile (Pums) approvato di recente dal Comune di Napoli. Su iniziativa dell’Arpa Campania, il piano è stato segnalato come “buona pratica” dal Sistema nazionale di protezione ambientale, che gli ha dedicato un approfondimento nell’ambito del XII Rapporto sulla qualità dell’ambiente urbano.
Leggi il resto>

EVENTI – Arpa Campania al workshop “Rifiuti e Life Cycle Thinking” a Milano

Di recente Arpac ha collaborato con la Regione Campania nell’ambito dell’aggiornamento del Piano regionale di gestione dei rifiuti urbani. Questa esperienza dell’Agenzia ambientale campana è al centro di un intervento che si terrà al Politecnico di Milano  il  15 febbraio, nel corso del workshop Rifiuti e Life Cycle Thinking (a cura di Alberto Grosso, Sezione regionale del catasto rifiuti). Il workshop, giunto alla sua terza edizione, è dedicato anche alla presentazione di lavori del gruppo di ricerca Aware. Vai alla pagina dell’evento.

Qualità dell’aria in Campania nel 2016: inquinamento da PM10 più elevato nelle sere invernali

Nel 2016 l’andamento della qualità dell’aria in Campania è stato caratterizzato da situazioni molto diversificate con riferimento alle concentrazioni dei singoli inquinanti e ai superamenti dei limiti di legge.

Continua a leggere Qualità dell’aria in Campania nel 2016: inquinamento da PM10 più elevato nelle sere invernali

La biblioteca dell’Arpa Campania, attiva da quindici anni

Il sistema documentale dell’Arpa Campania raccoglie oltre 1500 pubblicazioni cartacee su temi ambientali e dal 2002 è strutturato come una biblioteca. Nell’aprile 2004 l’Agenzia ambientale campana ha aderito al progetto “Rete delle Biblioteche e dei Centri di documentazione del Sistema agenziale Apat-Arpa-Appa” (questa la denominazione dell’epoca). Nel 2012 al sistema documentale Arpac è stata attribuita la certificazione di qualità Uni En Iso 9001:2008.
Leggi il resto>

 

 

Aumentano le acque di balneazione “eccellenti” in Campania

Come ogni anno, alla fine del 2016 è stata approvata la delibera di Giunta regionale che attribuisce le classi di qualità alle acque di balneazione della Campania. Sono 330 le acque adibite all’uso balneare in cui è suddivisa la costa della regione: la percentuale risultata di qualità eccellente è pari all’86%, una percentuale in costante crescita negli ultimi anni. A partire dal prossimo primo aprile, così come prevede la normativa, Arpa Campania sarà di nuovo impegnata nelle operazioni dei campionamenti a mare e nella valutazione, verifica e trasmissione dei dati ottenuti. Leggi il resto>