Balneazione, lo stato di qualità del mare tra “buono” ed “eccellente in Basilicata

Il monitoraggio Arpa, come da normativa,  avviene dal primo aprile al trenta settembre di ogni anno, con frequenza di campionamento mensile e con due indicatori di riferimento: Enterococchi intestinali ed Escherichia coli. L’esito dei prelievi è pubblicato mensilmente. Il versante jonico-lucano è il più monitorato d’Italia. Leggi il resto >

 

Emilia-Romagna, nel 2016 “eccellente” il 91% delle acque di balneazione

In Emilia-Romagna sono 108 i km di costa monitorata per la balneazione e la rete di monitoraggio è composta da 93 punti. Nel 2016 il 91% delle acque classificate come balneabili sono risultate “eccellenti”. Durante la stagione tutti hanno potuto consultare la mappa dinamica del litorale sul sito di Arpae, gestito in collaborazione con il Servizio Sanitario della Regione Emilia-Romagna.

Continua a leggere Emilia-Romagna, nel 2016 “eccellente” il 91% delle acque di balneazione

Balneazione, da lunedì i campionamenti programmati da Arta Abruzzo e Comune di Pescara in vista della stagione estiva

Inizieranno lunedì prossimo i campionamenti delle acque del mare e del fiume che Arta Abruzzo, d’intesa con il Comune di Pescara, effettuerà prima dell’avvio ufficiale della stagione balneare 2017 per produrre dati utili a valutare con largo anticipo la situazione della balneazione lungo il litorale del capoluogo adriatico e a predisporre eventuali interventi di risanamento nei tratti inquinati. I due enti hanno costituito un tavolo tecnico incaricato di programmare tempestivamente le attività. Leggi il resto >

Confermata l’elevata qualità delle acque di balneazione del Piemonte

L’elevata qualità delle acque di balneazione dei laghi del Piemonte raggiunta nell’anno 2010, con l’idoneità alla balneazione di tutte le zone controllate e proseguita negli anni successivi, viene confermata anche per la stagione 2016. Il percorso di implementazione della Direttiva 2006/7/CE, per quanto riguarda il monitoraggio e la classificazione delle acque di balneazione, in Piemonte può dirsi ormai a regime. Leggi il resto

Umbria: eccellente nel 2016 la qualità delle acque di balneazione  

In linea con il trend registrato nelle ultime stagioni, il monitoraggio realizzato da Arpa Umbria ha confermato un giudizio di qualità eccellente per le acque di balneazione individuate nei laghi Trasimeno, Piediluco e Chico Mendes.

Continua a leggere Umbria: eccellente nel 2016 la qualità delle acque di balneazione  

I risultati della campagna di balneazione 2016 in Calabria

La campagna di monitoraggio delle acque di balneazione 2016 è stata eseguita dai Servizi tematici acque dell’Arpacal su 635 aree individuate  nei 712 Km di costa calabresi lungo il mar Tirreno ed il mar Ionio. Continua a leggere I risultati della campagna di balneazione 2016 in Calabria

In Liguria 92% di acque eccellenti

A poche settimane dall’avvio ufficiale della stagione balneare 2017, con il preludio rappresentato dai campionamenti delle acque effettuati da Arpal già nel mese di aprile, è opportuno ricordare come è andata la stagione balneare del mar Ligure nel 2016, che ha chiuso con il 92% di acque eccellenti.

Continua a leggere In Liguria 92% di acque eccellenti

Il monitoraggio delle acque di balneazione in Puglia: i dati sul sito di Arpa

Arpa Puglia nel periodo fra aprile e settembre di ogni anno effettua campionamenti e analisi con frequenza almeno mensile per verificare l’idoneità alla balneazione in 676 aree presenti sul territorio regionale.

Continua a leggere Il monitoraggio delle acque di balneazione in Puglia: i dati sul sito di Arpa

Alto Adige, qualità eccellente per tutti gli otto laghi balneabili

All’apertura della stagione balneare 2017 l’Alto Adige si presenta all’appuntamento con gli otto laghi balneabili classificati di qualità “eccellente“.  Il monitoraggio, eseguito dal Laboratorio biologico dell’Agenzia provinciale per l’ambiente, viene effettuato mensilmente rispettando un calendario fissato prima dell’inizio della stagione balneare. I risultati sono pubblicati in tempo reale sul sito web dell’Appa Bolzano.

I laghi balneabili della Provincia di Bolzano sono:

La classificazione delle acque di balneazione si basa sui rilevamenti delle ultime quattro stagioni balneari, conformemente a quanto stabilito dal decreto legislativo n. 116 del 30 maggio 2008. Qualora emerga un potenziale rischio di proliferazione cianobatterica, vengono eseguite ulteriori indagini (ricerca delle microcistine) per prevenire eventuali rischi per la salute dei bagnanti. A questo scopo, il Laboratorio biologico predispone un profilo per ogni acqua di balneazione, per individuare le principali fonti di contaminazione presenti nel bacino imbrifero e adottare adeguate misure di gestione.

Lago di Favogna (Foto: Appa Bolzano)

Per mantenere un’eccellente qualità delle acque di balneazione sono eseguiti anche diversi interventi di manutenzione, per esempio taglio e asporto delle macrofite ai laghi di Caldaro e di Costalovara, o modificazioni dell’afflusso delle acque di ricambio ai laghi di Varna e di Caldaro.

A cura di Mariarosaria Mupo, vicedirettrice del Laboratorio biologico dell’Appa Bolzano

 

Il lago di Caldaro e la sua preziosa biodiversità
(GNews Production, Bolzano, su incarico dell’Appa Bolzano)