Strisce di sifonofori lungo la Costiera amalfitana

I tecnici dell’Arpa Campania hanno avvistato una consistente presenza di sifonofori lungo un tratto di circa tre chilometri della Costiera amalfitana, tra Punta Sant’Elia e Tordigliano; e’ accaduto lo scorso 10 aprile, mentre gli operatori Arpac erano impegnati nelle attività di campionamento per il controllo della qualità delle acque di balneazione.

Continua a leggere Strisce di sifonofori lungo la Costiera amalfitana

L’invasione degli alieni

Ogni anno nei mari di tutto il mondo vengono segnalate 585 specie penetrate in habitat nuovi, dove abitualmente non vivevano. Una invasione continua, il cui ritmo non ha precedenti nella storia recente della vita. Uno dei luoghi di più intensa migrazione è il Mediterraneo il cui paesaggio, da qui a fine secolo, c’è da spettarsi sarà ben diverso da come lo hanno conosciuto i nostri padri.
Leggi l’articolo su micron 

La caratterizzazione dei sedimenti del Porto di Salerno

La costa campana è disseminata di porti e approdi, spesso soggetti a fenomeni di insabbiamento. Al contrario, molte spiagge subiscono processi di erosione costiera. I sedimenti rimossi dai porti possono essere usati per ripascere le spiagge soggette a erosione. In questo articolo vengono descritte le attività di Arpa Campania propedeutiche alla rimozione dei sedimenti dal porto di Salerno.

Continua a leggere La caratterizzazione dei sedimenti del Porto di Salerno

Il progetto europeo Marina per i cittadini, il video su IspraTV

Ispra partecipa al progetto europeo MARINA, dedicato alla salvaguardia del mare e alla ricerca e innovazione responsabile. Il progetto promuove workshop aperti ai cittadini nei quali i ricercatori Ispra svolgono il ruolo di facilitatori. Tutti i cittadini possono condividere idee e proposte per la tutela del mare, degli oceani e della biodiversità marina assicurando la salvaguardia dell’ambiente e della salute. Sul sito della tv istituzionale di Ispra lo spot che promuove il progetto a livello nazionale ed europeo.

Balneazione, in Sardegna idonee il 98% delle acque

Nella stagione balneare i Laboratori dell’Agenzia regionale per la protezione dell’ambiente ha analizzano le acque di balneazione della Sardegna. Nella stagione 2016 hanno analizzato 4.162 campioni routinari e 23 campioni suppletivi, dovuti al riscontro di superamenti rispetto ai limiti per eventi di inquinamento. Il 98,2 % delle acque di balneazione è risultato idoneo e conforme agli obiettivi della direttiva di settore 2006/7/CE (acque classificate eccellenti, buone o sufficienti). Leggi il resto >

Il contributo alla strategia marina dell’Arpa Basilicata nella sotto regione Ionio Mediterraneo centrale

La Basilicata è compresa nella sottoregione Ionio-Mediterraneo Centrale insieme a Calabria e Sicilia e partecipa al piano operativo di strategia  marina in linea col POA. Relativamente ai campionamenti 2016,  le indagini non hanno evidenziato situazioni di attenzione e di criticità.

Continua a leggere Il contributo alla strategia marina dell’Arpa Basilicata nella sotto regione Ionio Mediterraneo centrale

Molise: il controllo di piattaforme petrolifere offshore

Nell’ambito delle attività di competenza di Arpa Molise per l’applicazione della Strategia Marina, il campo petrolifero Rospo Mare è stato inserito come sito di indagine per le attività finalizzate a misurare eventuali impatti nel comparto mare dall’attività di estrazione.

Continua a leggere Molise: il controllo di piattaforme petrolifere offshore

Coralligeno, rifiuti e specie aliene nel Mar Ligure

La Strategia marina ha permesso alle Arpa di approfondire le attività sul mare: in Liguria importanti scoperte sul coralligeno, problematiche sul legno come rifiuto e avvistamento di un mollusco raro all’interno dell’area portuale.

Continua a leggere Coralligeno, rifiuti e specie aliene nel Mar Ligure

Il ruolo di Ispra nell’attuazione della direttiva quadro sulla Strategia marina

A partire dal 2010, anno di recepimento della direttiva quadro sulla Strategia marina (MSFD) nell’ordinamento nazionale, Ispra ha fornito supporto tecnico-scientifico al Mattm per la produzione degli elaborati relativi alla valutazione dello stato dell’ambiente marino, alla definizione del buono stato ambientale (GES) e dei traguardi ambientali (target) finalizzati al suo raggiungimento e/o mantenimento e alla redazione dei programmi di monitoraggio e del programma di misure.

Continua a leggere Il ruolo di Ispra nell’attuazione della direttiva quadro sulla Strategia marina

L’avvistamento: esemplari di sule a largo del litorale domizio

L’Arpa Campania svolge, a partire dal 2015, le attività di monitoraggio marino in attuazione della direttiva europea 2008/56/CE (la cosiddetta Marine Strategy recepita in Italia con il Dlgs n. 190/10). Lo scorso 25 gennaio, durante i campionamenti al largo di Castelvolturno, nel Casertano, i tecnici dell’Agenzia hanno assistito a un raro spettacolo.

Continua a leggere L’avvistamento: esemplari di sule a largo del litorale domizio