Il rapporto dell’Agenzia europea per l’ambiente sulle acque superficiali nei centri urbani

Il rapporto presenta 17 casi studio che affrontano una vasta gamma di questioni e problemi rilevanti relativi ai fiumi e ai laghi urbani e illustrano le modalità con cui si sono sviluppate strategie e misure mirate. Leggi il resto >

AMBIENTE URBANO, nel 2015 sforamenti del Pm10 in 45 aree urbane su 95

L’eccezionale periodo di stabilità atmosferica registrato nella seconda metà del 2015, con scarso rimescolamento verticale ed orizzontale, senza praticamente interruzioni, ha determinato il mancato rispetto del valore limite giornaliero del PM10 in 45 aree urbane su 95 per le quali sono disponibili dati, con un numero totale di superamenti e valori medi annuali generalmente superiori a quelli degli ultimi anni, in controtendenza rispetto al trend di medio-lungo periodo, sostanzialmente decrescente.

Continua a leggere AMBIENTE URBANO, nel 2015 sforamenti del Pm10 in 45 aree urbane su 95

AMBIENTE URBANO – Acque

Dati su consumo d’acqua per uso domestico e le perdite di rete, sistemi di depurazione e collettamento delle acque reflue urbane, acque di balneazione, di fiumi e laghi sono al centro del capitolo dedicato alle acque nel rapporto nazionale  Qualità dell’ambiente urbano. 

Continua a leggere AMBIENTE URBANO – Acque

AMBIENTE URBANO – Infrastrutture verdi

Se fino a qualche anno fa la presenza di parchi e giardini era soprattutto intesa come indicatrice della qualità urbanistica degli spazi costruiti, negli ultimi anni ha assunto il ruolo di vero e proprio indicatore di sviluppo urbano sostenibile, non solo sul piano ambientale, ma anche sociale ed economico. I dati e la valutazioni nel rapporto nazionale Qualità dell’ambiente urbano. 

Continua a leggere AMBIENTE URBANO – Infrastrutture verdi

AMBIENTE URBANO, consumo di suolo, alluvioni, frane e siti contaminati

Il suolo è una risorsa non rinnovabile e nel rapporto sono presentati diversi indicatori che misurano la vulnerabilità del suolo, riferibile sia a fenomeni naturali che antropici, passando dai diversi pericoli che lo minacciano all’analisi degli strumenti per proteggerlo.

Continua a leggere AMBIENTE URBANO, consumo di suolo, alluvioni, frane e siti contaminati

AMBIENTE URBANO – Fattori sociali ed economici

In Italia, al 31 dicembre 2015, risiedono 60.665.551 persone con un saldo complessivo negativo pari a 130.061 unità. Una diminuzione consistente, per la prima volta negli ultimi novanta anni. La diminuzione della popolazione residente ha interessato 87 dei 116 Comuni oggetto di studio. I dati del rapporto nazionale Qualità dell’ambiente urbano.

Continua a leggere AMBIENTE URBANO – Fattori sociali ed economici

EVENTO – Presentazione rapporto “Rifiuti urbani 2016”

Martedì 20 dicembre a Roma dalle 14,30 alle 17,30, Auditorium Mattm in via C. Bavastro 180, presentazione del rapporto Ispra “Rifiuti urbani 2016”. Il rapporto fornisce i dati sulla produzione, raccolta differenziata, gestione dei rifiuti urbani e dei rifiuti di imballaggio, compreso l’import/export, a livello nazionale, regionale e provinciale. Riporta, inoltre,  le informazioni sul monitoraggio dell’Ispra sui costi dei servizi di igiene urbana e sull’applicazione del sistema tariffario. Vai al programma >

Il 16 dicembre a Roma presentazione dell’edizione 2016 del rapporto “Qualità dell’ambiente urbano”

Continua a leggere Il 16 dicembre a Roma presentazione dell’edizione 2016 del rapporto “Qualità dell’ambiente urbano”

La salute degli ecosistemi europei

image

La strategia dell’UE sulla biodiversità entro il 2020 ha come obiettivo quello di mantenere e rinforzare gli ecosistemi. Un report dell’Agenzia europea dell’ambiente studia la catena causa-effetto fra le azioni umane e gli impatti sulla natura per gli otto principali ecosistemi europei.

Continua a leggere La salute degli ecosistemi europei

Pubblicato il report “Qualità dell’aria in Valle d’Aosta” aggiornato al 31/12/2015

Home_luglio2016

E’ pubblicato il report “Qualità dell’aria in Valle d’Aosta”, relazione annuale che fornisce una descrizione dello stato della qualità dell’aria aggiornata al 2015 e della sua evoluzione nel corso degli ultimi 10 anni, sulla base dei dati rilevati attraverso le attività di monitoraggio condotte da Arpa sul territorio regionale. I risultati delle misure sono presentati analizzando ogni inquinante. Per ognuno di essi viene fornita una breve descrizione delle principali caratteristiche e degli effetti prodotti sulla salute umana e dell’ambiente, nonché l’indicazione delle principali sorgenti responsabili della loro emissione e i metodi di misura utilizzati. Vai al rapporto >