Inquinamento dell’aria e nascite premature

Frenare l’inquinamento dell’aria potrebbe aiutare a prevenire 2,7 milioni di nascite premature l’anno, una condizione che minaccia la vita dei bambini e aumenta il rischio di problemi fisici e neurologici a lungo termine. Il record negativo appartiene all’Asia. L’India, da sola, ha fatto registrare un milione di nascite premature collegate al PM2,5.
Leggi l’articolo su micron

L´esposizione come fattore di rischio cardiovascolare

Importanti passi avanti per limitare gli inquinamenti atmosferici hanno prodotto in Europa un miglioramento della qualità dell’aria, ma l’inquinamento permane un forte fattore di rischio per la salute, specie per l’apparato respiratorio, con effetti diversi a seconda delle sostanze inquinanti.

Continua a leggere L´esposizione come fattore di rischio cardiovascolare

Inquinanti atmosferici e patologie oncologiche

Ricerche statunitensi ed europee hanno dimostrato la potenzialità oncologica degli inquinanti atmosferici. Per determinare il rischio cancerogeno occorrono monitoraggi e studi in vitro. Di grande interesse sono i dati epidemiologici e sperimentali prodotti dal progetto Supersito in Emilia-Romagna.

Continua a leggere Inquinanti atmosferici e patologie oncologiche

Gli studi nell’area metropolitana di Bologna

Gli studi condotti nella realtà metropolitana bolognese sono stati finalizzati ad approfondire le evidenze su interazioni fra inquinamento atmosferico e salute umana. Tra i fattoti indagati la mortalità, il numero dei ricoveri, gli anni di vita persi, in una visione d’impatto a breve e a medio termine.

Continua a leggere Gli studi nell’area metropolitana di Bologna

Incidenza sulla mortalità o anticipo dell’evento?

Gli studi sull’inquinamento atmosferico evidenziano che l’impatto sulla salute non riguarda solo persone con condizioni compromesse. Prevalgono gli effetti a medio e lungo termine a causa dell’accumulo nel tempo. La ricerca epidemiologica può contribuire a indirizzare le politiche di intervento e valutarne l’efficacia.

Continua a leggere Incidenza sulla mortalità o anticipo dell’evento?

Inquinamento atmosferico e patologie respiratorie

Importanti passi avanti per limitare gli inquinamenti atmosferici hanno prodotto in Europa un miglioramento della qualità dell’aria, ma l’inquinamento permane un forte fattore di rischio per la salute, specie per l’apparato respiratorio, con effetti diversi a seconda delle sostanze inquinanti.

Continua a leggere Inquinamento atmosferico e patologie respiratorie

Aria e salute, strategie europee e scenari attuativi in Italia

Il Parlamento europeo ha stabilito impegni di riduzione delle emissioni per gli stati membri. In Italia permane il rischio di infrazione, mentre il Sistema nazionale di protezione dell’ambiente (Snpa) svolge un importante ruolo, a supporto del Ministero, per la definizione di azioni coordinate di risanamento.

Continua a leggere Aria e salute, strategie europee e scenari attuativi in Italia

VIDEO – Usare meno l’auto e usarla meglio

Dall’Anci dieci buoni consigli su come usare meno l’auto e usarla meglio in un video, realizzato nell’ambito del piano aria  integrato regionale dell’Emilia-Romagna.

Continua a leggere VIDEO – Usare meno l’auto e usarla meglio

Come approcciarsi ai piani di qualità dell’aria

L’elaborazione di un piano di risanamento dell’aria richiede un approccio tecnico-scientifico forte e di immediatezza comunicativa che tenga conto della percezione del rischio. Occorre superare i confini amministrativi e garantire azioni sinergiche tra i diversi settori che impattano sulla qualità dell’aria.

Continua a leggere Come approcciarsi ai piani di qualità dell’aria

Aria e salute, conoscere per prevenire

E’ imponente e continua la spinta della comunità scientifica nel mettere in evidenza gli effetti negativi sulla salute dell’esposizione agli inquinanti atmosferici. A partire dall’editoriale di Francesco Forastiere, questo numero di AmbienteInforma riprendere diversi contributi sul tema “aria e salute” pubblicati nella rivista Ecoscienza.

Continua a leggere Aria e salute, conoscere per prevenire