Arpa Puglia e la qualità dell’aria

screenshot-www-arpa-puglia

Arpa Puglia monitora la qualità dell’aria attraverso molteplici strumenti.
Alla Rete regionale di monitoraggio della qualità dell’aria, costituita da
53 stazioni, se ne affiancano altre di valenza locale. Tutte sono dotate di
analizzatori automatici per la rilevazione in continuo degli inquinanti
normati dal Dlgs 155/10: PM10, PM2.5, NOx, O3, benzene, CO, SO2.

Nei territori sprovvisti di reti di monitoraggio, e su richiesta delle
Amministrazioni locali, Arpa conduce campagne di rilevazioni con laboratori
mobili. La determinazione degli idrocarburi policiclici aromatici e dei
metalli pesanti è condotta in laboratorio, sui campioni di PM10 prelevato in
selezionate stazioni di monitoraggio.

Ulteriori strumenti di valutazione della qualità dell’aria utilizzati da
Arpa Puglia sono i campionatori sequenziali di particolato atmosferico; i
campionatori vento selettivi, per la discriminazione della direzione di
provenienza degli inquinanti; i campionatori passivi utilizzati ad esempio
nella determinazione delle immissioni di sostanze odorigene.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *