Arpa Sicilia e le segnalazioni dei cittadini sul rumore

Tra le molte richieste che giungono all’Urp dell’Agenzia siciliana, quelle relative al rumore rappresentano il 14% del totale dei contatti con l’utenza. Nel grafico sono state rappresentate le tipologie di domande più significative giunte all’Arpa nel secondo semestre 2016.

Nel caso di esposti relativi a problematiche di inquinamento acustico Arpa Sicilia non può intervenire su richiesta diretta di privati, ma solo a supporto tecnico degli Enti pubblici preposti alle attività di controllo o a supporto tecnico dell’Autorità Giudiziaria. Le segnalazioni di disturbo da rumore vanno inviate al Comune di competenza che, nel caso lo ritenga necessario, richiederà il supporto tecnico dell’Agenzia, considerando comunque che gli interventi di Arpa per verifiche di inquinamento acustico possono avvenire solo in caso di disturbi provenienti da attività produttive e/o commerciali regolarmente in possesso di licenza all’esercizio.

Prima della recente evoluzione normativa, la Legge Quadro n.447 del 26/10/95 sull’inquinamento acustico conferiva a Comuni e alle Province le attività di controllo e vigilanza. Ai primi, nel caso di sorgenti di rumore ricadenti nel territorio di un unico comune; alle seconde in ambiti territoriali ricadenti nell’area di più comuni.
Le competenze riguardano le emissioni ed immissioni sonore in tutti i settori interessati dai decreti applicativi della legge 447 (strade, ferrovie, aeroporti, edifici, discoteche ecc.), la verifica del rispetto della normativa per la tutela dall’inquinamento acustico all’atto del rilascio delle concessioni edilizie, la regolamentazione dello svolgimento di attività temporanee e manifestazioni, l’adeguamento dei regolamenti locali con norme per il contenimento dell’inquinamento acustico e, soprattutto, l’adozione dei piani di risanamento acustico nei casi in cui le verifiche dei livelli di rumore effettivamente esistenti sul territorio comunale evidenzino il mancato rispetto dei limiti fissati.

Sul sito dell’Agenzia sono state pubblicate alcune informazioni per gli utenti sulle norme che regolamentano la materia.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *