Arpacal: attività e controlli sul mare

pizzo4

Arpacal sottopone a controllo 635 aree che rappresentano il 94% della costa calabrese (pari a circa 715 km); il restante 6% di costa non è sottoposto a controllo in quanto soggetto a criticità. Dunque la tematica relativa alla balneazione e più in generale al mare è da sempre al centro delle attività di Arpa Calabria.  I controlli sui depuratori, i campionamenti e i monitoraggi della campagna di balneazione, le attività legate alla direttiva Marine Strategy, le ricerche sulla fioritura della microalga tossica Ostreopsis Ovata sono attività per cui Arpa Calabria si spende non solo durante il periodo estivo ma costantemente per tutto l’anno fotografando in ogni momento la realtà delle coste e studiando gli ecosistemi che circondano i due mari che bagnano la regione.

Per la stagione 2016 inoltre, grazie al supporto costante dei laboratori, dei tecnici impegnati sul campo, dell’Ufficio Comunicazione e dei servizi tematici si sta proponendo un sistema di allertamento – informazione – comunicazione in grado di rispondere in modo trasparente, tempestivo e chiaro alle domande e alle segnalazioni dei bagnanti.

Già negli scorsi anni Arpacal e la Regione Calabria, in collaborazione con le Capitanerie di porto hanno dato vita al progetto SOS MARE, un servizio dedicato alla gestione di un numero verde al quale i cittadini si sono potuti rivolgere per segnalare le problematiche relative al mare al fine di intervenire tempestivamente per contrastare illeciti e controllare ancor meglio lo stato delle acque di balneazione.

Quest’anno si è puntato invece sui social network con un costante presidio degli stessi in modo da poter dare risposte in tempo quasi reale rispetto le segnalazioni dei cittadini (basti pensare alle pubblicazioni dei divieti di balneazione realtime) illustrando al meglio compiti, modalità di lavoro e risultati ottenuti

Tutto ciò che riguarda questo tema è pubblicato nella sezione dedicata alla balneazione del sito istituzionale e seguito sui profili social di Arpacal:

  • Facebook: Arpa Calabria
  • Twitter: Arpacal @ArpaCalabria

Uno sforzo che dopo due mesi già ci vede vincitori; l’apertura verso l’esterno ha permesso ad Arpacal di migliorare la propria percezione agli occhi dei cittadini e fugare molti dubbi sulle competenze che l’Agenzia ha su questi temi.

Il Report trimestrale aprile-giugno 2016, le infografiche e la costante diffusione dei dati ci consentono ad oggi di pensare positivo e continuare su questa strada dimostrando che Arpa Calabria opera in modo trasparente perseguendo la propria mission al fine di conoscere, preservare e migliorare l’ambiente.