Arpae: una nuova organizzazione per l’ambiente in Emilia‐Romagna

gazzolo_opt

Paola Gazzolo, assessora alla Difesa del suolo e della costa, protezione civile e politiche ambientali e della montagna della Regione Emilia-Romagna, è intervenuta alla Summer school con una presentazione dal titolo Arpae: una nuova organizzazione per l’ambiente in Emilia‐Romagna.

È stata riportata l’esperienza di Arpae, L’Agenzia regionale per la prevenzione, l’ambiente e l’energia, quale ente della Regione Emilia‐Romagna che opera nel campo ambientale per favorire la sostenibilità, la tutela della salute, la sicurezza e la competitività del territorio. In un’unica Agenzia sono state accorpate le funzioni di monitoraggio, controllo, vigilanza, autorizzazioni e concessioni sia per evitare la frammentazione delle funzioni, delle attività e delle responsabilità sul territorio sia per allinearsi alla legge Delrio sul riordino degli Enti locali e delle loro funzioni.

Peculiare, nella struttura di Arpae, è la competenza sulla tematica energia, e nello specifico sulle procedure autorizzative di costruzione di elettrodotti, installazione ed esercizio di impianti di produzione di energia, di metanodotti di interesse nazionale, di impianti di produzione di biometano e di bioraffinazione, di permessi di ricerca geotermici… Il tutto sotto la regia e la supervisione dell’Osservatorio regionale energia.

Arpae Emilia-Romagna si è dotata di un modello organizzativo che separa le funzioni di rilascio delle concessioni e autorizzazioni dalla funzione di monitoraggio e controllo, al fine di assicurare la terzietà del proprio operato. Nell’ottica della trasparenza assicura la condivisione della conoscenza raccolta e la comunicazione sistematica dei dati oltre a espletare attività peculiari delle Agenzie ambientali come il monitoraggio capillare dello stato dell’ambiente e il controllo proattivo sul territorio.

L’Agenzia si sta sempre più orientando all’efficienza, attraverso opportuni adeguamenti organizzativi, e alla semplificazione e velocizzazione della risposta. In tal senso, temi assolutamente strategici risultano essere il rafforzamento del confronto e del dialogo con le associazioni e le organizzazioni imprenditoriali, ambientaliste e della società civile, il Catalogo e la Carta dei servizi, la condivisione delle informazioni e la comunicazione ambientale.

[abstract a cura della Redazione di AmbienteInforma, non rivisto dall’autore]

Vai alla presentazione Arpae: una nuova organizzazione per l’ambiente in Emilia‐Romagna

Altre risorse

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *