Arpa Veneto e la biodiversità

biodiversita-articolo

Come indicano le strategie europee e nazionali sulla biodiversità, conoscenza, gestione e comunicazione sono le priorità su cui è necessario agire per preservare le risorse naturali. Arpa Veneto realizza attività di prevenzione e protezione sul territorio finalizzate alla tutela della biodiversità.

In riferimento allo sviluppo di conoscenze sullo stato dell’ambiente, Arpa Veneto ha contribuito alla classificazione degli Habitat di Rete Natura 2000 (direttiva Habitat 92/43/CEE) e alla realizzazione di Carta della natura 1:50.000 dell’intero territorio regionale (legge quadro 394/91).

Nell’ambito dei programmi di monitoraggio della matrice acque viene rilevata la biodiversità fitoplanctonica, diatomica, delle fanerogame, dei macroinvertebrati bentonici e della fauna ittica al fine di caratterizzare gli ecosistemi legati alle acque, per conoscere lo stato dei corpi idrici a livello regionale ai sensi della direttiva 2000/60/CE.

Arpav è inoltre impegnata nella supervisione ed il controllo dei monitoraggi delle componenti naturalistiche (flora, fauna, ecosistemi) per le grandi opere; questa attività si configura in una funzione di tipo preventivo per individuare gli eventuali fattori di rischio con potenzialità di danno ambientale derivanti dalle attività cantieristiche, al fine della gestione delle necessarie misure di mitigazione. Attualmente Arpav segue i piani di monitoraggio di opere quali la Superstrada pedemontana veneta, il MOSE per la difesa della laguna di Venezia dalle maree e l’ampliamento dell’aeroporto di Venezia.

Infine, l’opuscolo A proposito di… biodiversità, di cui a breve sarà disponibile un aggiornamento, sintetizza in modo semplice e immediato gli aspetti fondamentali legati al concetto di biodiversità.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *