Asbestos Story, la storia dell’amianto a fumetti, curata da Arpa Valle d’Aosta

Un modo originale e di facile lettura per fornire a un pubblico quantomai eterogeneo informazioni su cos’è l’amianto, le sue proprietà, gli impieghi, i rischi per la salute, la normativa vigente, gli enti che se ne occupano a vario titolo.

Negli scorsi anni Arpa Valle d’Aosta ha svolto una campagna di mappatura per evidenziare i siti nei quali è riscontrata la presenza di amianto e, per sensibilizzare e meglio informare la popolazione, su richiesta del Consiglio regionale e in collaborazione con l’assessorato Territorio e ambiente, ha predisposto un fumetto divulgativo sulla storia di questo minerale.

Un modo certamente originale e di facile lettura per fornire a un pubblico quantomai eterogeneo informazioni su cos’è l’amianto, le sue proprietà, gli impieghi, i rischi per la salute, la normativa vigente, gli enti che se ne occupano a vario titolo.

La prima parte della pubblicazione, in versione sfogliabile, è dedicata alla definizione e alla storia dell’amianto, dagli antichi greci fino ai giorni nostri, ambientata in parte anche in luoghi riconoscibili della Valle d’Aosta, in modo da, come si legge nella presentazione della pubblicazione, “comunicare un senso di coinvolgimento dei lettori e trasmettere la percezione del “rischio amianto” non come una eventualità remota che coinvolge altri, ma come realtà che riguarda tutti […] per la quale mettere in atto significative azioni di prevenzione”.

Il fumetto, che ha come protagonisti una professoressa e la sua classe, prosegue con la spiegazione dei vari utilizzi dell’amianto nel corso degli anni: isolamento acustico, termico, elettrico e componente di migliaia di prodotti. Viene preso in considerazione anche l’aspetto socio sanitario del problema, attraverso la descrizione dei cicli di produzione negli stabilimenti che utilizzavano amianto, nei quali le misure di sicurezza erano praticamente inesistenti, e dei danni alla salute che l’inalazione delle fibre di amianto può provocare.

Si passa quindi alla storia della normativa che, una volta dimostrato il nesso tra esposizione alle fibre di amianto e gravi malattie come il tumore polmonare e il mesotelioma, dalla seconda metà degli anni ’80 ha iniziato a regolamentare l’utilizzo di questo minerale.

Ancora, sempre attraverso vivaci strisce illustrate, si passa a descrivere compiti e responsabilità di Arpa Valle d’Aosta e degli altri enti coinvolti (Dipartimento di prevenzione dell’Ausl, Corpo forestale Valdostano, Comune, Regione) e le iniziative intraprese, dai corsi per la bonifica e lo smaltimento alla mappatura dell’amianto.

La sceneggiatura del fumetto è stata realizzata da Carlo Albonico, dipendente di Arpa Valle d’Aosta e esperto di amianto; i disegni sono di Pierluigi Sangalli, esperto illustratore-fumettista.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *