Ispra a bordo della nave scuola Palinuro

civitavecchia3web
?

La storica goletta della Marina militare, varata nel 1934, è in questi mesi impegnata nella campagna di istruzione a favore degli allievi sottufficiali, alternando la navigazione a giornate di sosta presso i principali porti italiani. Nel corso di queste tappe è possibile per la cittadinanza locale salire a bordo dello storico trialberi.

In occasione di due soste presso il porto di  Civitavecchia e quello di Siracusa, Ispra ha presentato ai visitatori a bordo della nave il volume fotografico “I colori profondi del Mediterraneo” e le attività del Servizio Emergenze in mare. Leggi il resto  e anche 

Emissioni inquinanti, come si misurano? Ispra e Agenzie si confrontano su metodi e dati

confronto_emissioni2_small
?

Dopo la prima campagna di settembre-ottobre 2015, alla quale hanno preso parte 17 Agenzie regionali, i tecnici di Ispra, Arpa e Appa sono tornati a confrontarsi sulla qualità e affidabilità delle misure di emissioni industriali in atmosfera nel corso di una seconda campagna del cosiddetto “circuito di interconfronto”.

Solitamente le prove vengono fatte nei pressi di impianti industriali realmente operanti, questa volta sono state eseguite a Milano in una struttura, unica del genere in Italia, messa a disposizione dalla società RSE (controllata dal GSE), in grado di simulare emissioni da processi di combustione. I tecnici di Ispra e delle Agenzie hanno eseguito prove di misurazione della temperatura, umidità, velocità dei fumi e concentrazioni di ossigeno (O2), monossido di carbonio (CO), anidride carbonica (CO2), biossido di zolfo (SO2) e ossidi di azoto (NOx). Per il futuro si prevede l’organizzazione sistematica di confronti interlaboratorio per conseguire la massima omogeneità ed efficacia delle attività strumentali di controllo.

Seminari di formazione ambientale per i giornalisti in Sicilia

corso giornalisti ARPA Sicilia2

È stato inaugurato a Palermo il primo di una serie di appuntamenti organizzati da Arpa in collaborazione con l’Ordine dei giornalisti della Sicilia. Fornire un’informazione valida e autorevole a partire dalle attività dell’Arpa locale, confrontandosi con gli operatori della comunicazione, è tra i principali obiettivi dei corsi che si tengono in Sicilia.

Nel seminario di Palermo si è parlato di qualità dell’aria e di amianto. Su quest’ultimo argomento in particolare, il responsabile della sede Arpa di Catania ha presentato le attività del laboratorio specialistico dedicato alla determinazione delle fibre di amianto e di altre simili, assieme ai monitoraggi svolti dall’Agenzia nel territorio di Biancavilla in provincia di Catania, dove sono ancora presenti grandi quantità di fibra e sono gravi le conseguenza a livello sanitario.

Il Sistema nazionale di protezione dell’ambiente (Snpa) sta organizzando seminari in tutte le regioni d’Italia proprio nell’ottica di favorire presso i media la conoscenza del lavoro quotidiano delle Agenzie ambientali e migliorare la consapevolezza ambientale degli operatori dell’informazione.

 

Formazione giornalisti: Ispra organizza un seminario a Roma su Snpa

Oltre cento giornalisti dell’Ordine del Lazio hanno preso parte all’evento formativo promosso dall’Ispra per fare il punto sulla comunicazione ambientale in Italia e sulle principali sfide che attendono il nuovo Sistema nazionale di protezione dell’ambiente (Snpa), approvato recentemente dalla Camera. Il seminario è stato l’occasione per ripercorrere l’evoluzione della comunicazione ambientale: dai primi passi degli anni Ottanta, alla complessità della comunicazione istituzionale e alle opportunità date oggi dal web all’informazione sull’ambiente in Italia.  Si è quindi parlato delle nuove prospettive aperte dalla legge che ha istituito l’Snpa: dalla fissazione di livelli minimi di tutela ambientale alla nascita di una rete nazionale di laboratori per le analisi, dalle attività ispettive all’uniformità del dato. Ispra ha quindi presentato tre focus specifici sul tema del consumo di suolo, delle emergenze in mare e sulla sfida climatica.

Ilva di Taranto: la relazione di Arpa Puglia sulla cessione

 

arpa puglia

Nell’ambito dell’esame in sede referente del decreto legge 9 giugno 2016 n. 98, recante disposizioni urgenti per il completamento della procedura di cessione dei complessi aziendali del Gruppo Ilva, l’Agenzia regionale pubblica la relazione presentata lo scorso 23 giugno in sede di audizione presso le Commissioni riunite VIII e X della Camera dei deputati. Leggi tutto

Seveso III.O e Seveso-Query, nuovi applicativi per mappare il rischio industriale

industria_x web

Eventi come lo sversamento di Genova hanno reso ancora più evidente la necessità di acquisire e diffondere con tempestività a tutti livelli le informazioni su attività industriali e territorio. Ispra ha recentemente presentato due nuovi applicativi web per migliorare la gestione telematica dell’Inventario nazionale degli stabilimenti industriali suscettibili di causare incidenti rilevanti: SevesoIII.O e Seveso–Query. Il nuovo sistema permetterà un facile aggiornamento della mappa nazionale del rischio industriale. Leggi tutto >

Legge Snpa, Galletti: veloci con i decreti attuativi, a pieno regime il prima possibile “Ambiente Informa” intervista il ministro dell’Ambiente

 

galletti2small

Ministro Galletti, dopo la legge sugli ecoreati, l’Italia si è ora dotata di un’altra fondamentale “gamba” che mette in sicurezza il paese sul fronte dell’ambiente e della salute, dei controlli e dello sviluppo: la legge che istituisce il Sistema nazionale di protezione ambientale (Snpa). Quali sono, secondo lei, gli aspetti più importanti di questa legge?
“Siamo di fronte a una vera grande novità nel rapporto tra ambiente e cittadini, che merita quindi una grandissima attenzione non solo tra gli ‘addetti ai lavori’. Finalmente i controlli diventeranno uniformi per tutte le Regioni, superando una frammentazione che nei fatti oggi complica la tutela e frena lo sviluppo. In questa legge c’è un ruolo forte di Ispra e vengono introdotti i livelli essenziali delle prestazioni tecniche ambientali, che dovranno rappresentare i parametri di riferimento delle prestazioni delle Agenzie locali. E poi ci saranno un sistema informativo nazionale, un catalogo dei servizi, una rete di laboratori accreditati. Insomma, i migliori strumenti per restituire efficienza all’azione di controllo sull’ambiente, nella massima trasparenza. E ricordo poi che questa novità normativa porterà anche un beneficio agli ecoreati, consentendo di farli entrare in funzione con ancora maggiore rapidità ed efficacia”. Continua a leggere Legge Snpa, Galletti: veloci con i decreti attuativi, a pieno regime il prima possibile “Ambiente Informa” intervista il ministro dell’Ambiente

Quaderni Arpa Lazio: il rumore aeroportuale

aereo-in-volo1

Tra le grandi infrastrutture civili, l’aeroporto è una di quelle dove maggiormente si concentrano interessi economici, strategici e sociali. Dal punto di vista ambientale, le Agenzie sono impegnate a operare controlli e monitoraggi sull’impatto prodotto nel territorio circostante, in particolare quello relativo al rumore. Arpa Lazio propone un quaderno riassuntivo degli elementi tecnici e normativi che regolano il rumore aeroportuale, oltre a presentare un quadro completo delle caratteristiche del rumore generato dagli aeromobili. Nella seconda parte, un focus su Ciampino e Fiumicino. Leggi il resto >

Nuovo allerta pesce palla maculato

pesce-palla-maculato_giugno

Un esemplare di circa 4 kg, il secondo nel mar Ionio, è stato pescato lo scorso 9 giugno a Montebello Jonico in provincia di Reggio Calabria, ad una profondità di circa 10 metri. L’allarme nelle acque calabresi era scattato per la prima volta nel mese di aprile con il ritrovamento di un pesce palla a Briatico in provincia di Vibo Valentia. Il Lagocephalus sceleratus è una specie altamente tossica al consumo, che in molti paesi del Mediterraneo ha causato gravi intossicazioni alimentari e alcuni decessi. Dallo scorso anno Ispra ha lanciato una campagna informativa indirizzata specialmente ai pescatori, affinché inviino segnalazioni nel caso di ritrovamenti. Leggi il resto >

Pubblicazioni Snpa: verso un report nazionale sui controlli ambientali AIA-Seveso

linee-guida

Superare le diverse modalità di rendicontazione delle attività di controllo sugli impianti soggetti ad AIA – Seveso: è questo l’obiettivo dello studio realizzato dal gruppo di lavoro interagenziale Ispra/Arpa/Appa, che pone le basi per redigere un futuro documento di Sistema, unico e omogeneo, che riassuma le attività svolte dagli enti di controllo nel 2015 e ne evidenzi i risultati raggiunti. Disponibile online sul sito di Ispra. Link alla pubblicazione >