Condividere il benessere, impegnarsi per il pianeta

La Strategia nazionale per lo sviluppo sostenibile è strutturata sulle cinque “P” (persone, pianeta, prosperità, pace e partnership). L’editoriale del ministro dell’Ambiente pubblicato in Ecoscienza 5/2017 che dedica un servizio alle prospettive dello sviluppo sostenibile a 30 anni dal rapporto Brundtland “Our common future”.

Continua a leggere Condividere il benessere, impegnarsi per il pianeta

La questione climatica tra le priorità globali

Sviluppo sostenibile e cambiamenti climatici sono sempre più legati tra loro. Tra gli obiettivi per lo sviluppo sostenibile dell’Onu, uno è legato alla questione climatica e riferimenti si trovano in molti altri punti. L’esperienza dell’Unfccc è un punto di riferimento. Domenico Gaudioso in Ecoscienza 5/2017.

Continua a leggere La questione climatica tra le priorità globali

Un resoconto dall’interno della Cop23 sul clima: a Bonn passi avanti per attuare l’Accordo di Parigi

Tra divergenze e risultati positivi, poste le basi per le azioni da compiere già dal 2018. La Conferenza di Bonn, sotto la presidenza di Fiji e con l’annunciata intenzione dell’amministrazione Trump di uscire dall’Accordo di Parigi, ha creato motivi ulteriori di interesse e ha generato dei risultati importanti. Vai all’anteprima Ecoscienza 6/2017 >

Le nuove sfide dello sviluppo sostenibile, online Ecoscienza 5/2017

Tra gli altri argomenti trattati nel nuovo numero della rivista di Arpae la rigenerazione urbana e nuovi strumenti urbanistici, la siccità e le anomalie meteo-climatiche nel 2017, Alessandro Bratti alla direzione di Ispra, l’avvicendamento alla direzione di Ecoscienza, il recupero di materia dai rifiuti, l’educazione alla sostenibilità e il ruolo del Sistema nazionale delle agenzie ambientali. Continua >

Taranto, coniugare bonifica e sviluppo del territorio

Per la sua valenza ed efficacia, il percorso innovativo intrapreso nei processi di bonifica, ambientalizzazione, riqualificazione e rigenerazione dell’area 
di Taranto può costituire un modello di riqualificazione di aree di elevata complessità esportabile anche all’estero.  Continua a leggere Taranto, coniugare bonifica e sviluppo del territorio

La situazione delle bonifiche nelle regioni italiane e il ruolo delle Agenzie ambientali

Le Agenzie ambientali svolgono attività tecniche fondamentali in tutte le fasi della bonifica, da quelle iniziali di caratterizzazione e approvazione dei documenti di progetto, a quelle di controllo, alla gestione dei rifiuti, fino alla certificazione finale. Lo stato dell’arte sulle bonifiche in molte regioni italiane, con particolare attenzione ai siti di maggiore complessità.

Continua a leggere La situazione delle bonifiche nelle regioni italiane e il ruolo delle Agenzie ambientali

La strada giusta per bonifiche e controlli

La Commissione parlamentare di inchiesta sul ciclo dei rifiuti ha riassunto il proprio lavoro in una relazione che evidenzia criticità ancora presenti, pur in un quadro in miglioramento. Numerosi le indagini giudiziarie con ipotesi di reati ambientali. Positivo l’impatto delle leggi ecoreati e di istituzione del Sistema nazionale di protezione ambientale. L’editoriale di Alessandro Bratti in Ecoscienza 4/2017. 

Continua a leggere La strada giusta per bonifiche e controlli

Il ruolo tecnico di supporto e di controllo delle Agenzie ambientali

In tema di bonifica dei siti inquinati il ruolo tecnico delle Agenzie ambientali è fondamentale per garantire azioni adeguate di controllo e di supporto alle imprese e alle decisioni delle autorità amministrative. Non mancano criticità che potrebbero trovare soluzione con la piena applicazione delle legge 132/2016.

Continua a leggere Il ruolo tecnico di supporto e di controllo delle Agenzie ambientali

Efficacia e criticità delle bonifiche in Italia

Le recenti modifiche di carattere normativo possono favorire il processo di bonifica. Una conoscenza pubblica, condivisa e realistica dello stato di attuazione delle bonifiche, è indispensabile come emerge dai lavori e dai criteri di valutazione della commissione parlamentare d’inchiesta sulle attività illecite connesse ai rifiuti. 

Continua a leggere Efficacia e criticità delle bonifiche in Italia

Il caso dei SIN Caffaro, un contesto “kafkiano”

Le vicende giudiziarie dei siti di Brescia, Torviscosa e Colleferro determinano danni sia per il ministero dell’ambiente, sia per la procedura di amministrazione straordinaria di Snia. La richiesta risarcitoria di tre miliardi e mezzo allontana i possibili soggetti interessati.

Continua a leggere Il caso dei SIN Caffaro, un contesto “kafkiano”

Esperienze e buone pratiche di bonifica e risanamento dei siti inquinanti

Bonifiche: tecniche di biorisanamento, recupero di energia, rigenerazione e valorizzazione dei siti, innovazione nella nel trattamento e nella gestione delle acque e dei rifiuti. Le esperienze e le buone pratiche illustrate in Ecoscienza 4/2017.

Continua a leggere Esperienze e buone pratiche di bonifica e risanamento dei siti inquinanti

Le bonifiche in Italia, una situazione in evoluzione

I dati del ministero dell’Ambiente sullo stato delle bonifiche dei siti contaminati in Italia mostrano risultati incoraggianti sull’attuazione degli interventi. Occorre concentrare gli sforzi su cooperazione, rafforzamento del sistema dei controlli e risorse per siti orfani.

Continua a leggere Le bonifiche in Italia, una situazione in evoluzione

ECOSCIENZA – Bonifiche siti inquinanti, emergenza siccità, Summer school AssoArpa: online il nuovo numero della rivista

È online il nuovo numero di Ecoscienza, la rivista di Arpae Emilia-Romagna. Il tema principale è la bonifica dei siti inquinati, pesante eredità di attività industriali. Gli altri argomenti trattati sono l’emergenza siccità in corso e la Summer school di AssoArpa (Cagliari, 27-29 settembre 2017). Continua >

 

 

Cambiamenti climatici e agricoltura, il presente e il futuro

Gran parte degli scienziati concordano nell’attribuire anche all’agricoltura un ruolo importante nelle emissioni di gas serra, responsabili del cambiamento del clima. Occorrono azioni di adattamento, servizi climatici per previsioni a lungo termine e strumenti per la loro applicazione in campo agricolo. Leggi l’articolo in Ecoscienza.

I progetti Nauplius e “CO2 re-use” per il recupero di energia e di acqua

Con un approccio “zero waste”, i progetti Nauplius e “CO2 re-use”, condotti dal dipartimento di Scienze agrarie dell’Università di Bologna e Biotec Sys, dimostrano il successo di trattamenti innovativi volti al riutilizzo di energia e risorse idriche da reflui urbani, zootecnici e delle aziende agro-energetiche. Leggi l’articolo in Ecoscienza.