“Cittadini per l’aria” a Milano

Un’associazione nata per costruire una rete e una comunità trasversale che metta in condizione tanti (individui, enti o persone giuridiche), in tante parti d’Italia, di contribuire a migliorare la qualità dell’aria a livello locale, nazionale, europeo.

La sensibilità dei cittadini riguardo ai problemi ambientali è sicuramente molto maggiore che in passato. Questo ha prodotto una sempre maggiore partecipazione, con la costituzione di associazioni, comitati e altre forme organizzative, che si sono andate a sommare all’azione delle maggiori associazioni ambientaliste (Greenpeace, WWF, Legambiente, Amici della terra, Green Cross ecc.) che ormai da decenni hanno fornito un contributo fondamentale a una attenzione ambientale.

Prevalentemente queste modalità associative spontanee nascono – essenzialmente a livelli locali – per contrastare progetti di impianti o battersi contro situazioni già esistenti, producendo veri e propri conflitti ambientali.

Assai meno frequenti sono i casi di associazioni di cittadini che nascono ed operano per sensilibilizzare l’opinione pubblica su un problema ambientale, per questo ci sembra giusto segnalarli.

È il caso molto di Cittadini per l’aria, a Milano, che si presentano con alcuni impegni piuttosto chiari:

  • Spingere il cambiamento. Ci proponiamo di fare da ponte fra diversi ambiti e punti di vista, nella speranza che l’aria diventi un tema di cura comune per settori e soggetti anche lontani grazie, in primo luogo, al coinvolgimento ed alla partecipazione dei cittadini come motore di impulso del cambiamento.
  • Creare una comunità. Vogliamo favorire il collegamento fra le associazioni non governative, la società civile, i cittadini, chi produce e fornisce servizi, le pubbliche amministrazioni e, non ultimo, il mondo della ricerca per facilitare il rispetto dell’aria, e della sua qualità, come bene in favore del quale condividere azioni, campagne e da tutelare ad ogni livello a livello locale, nazionale ed europeo.
  • Condividere le informazioni. Grazie alla partecipazione a reti Europee, ma non solo, che trattano il tema dell’inquinamento dell’aria e dei cambiamenti climatici ci proponiamo di condividere analisi, informazioni, dati e strumenti che facilitino il cammino verso il riconoscimento della qualità dell’aria come problema cruciale e portante per il futuro dell’umanità e che, soprattutto, evidenzino le strategie migliori per ridurre le emissioni e conseguentemente l’impatto sanitario e climatico che deriva da queste.

Recentemente hanno promosso un vero e proprio progetto di citizen science, creando – con il contributo di tanti cittadini – una mappa dell’inquinamento da NO2 nell’aria di Milano. Un inquinante che nelle città deriva prevalentemente dal traffico,  e in particolare dai veicoli diesel.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *