Consiglio Snpa, eredi di una storia verso una nuova architettura

Riunito a Roma il 1 agosto il Consiglio nazionale Snpa, coordinato dal neo-presidente Stefano Laporta. L’organo riunisce i direttori delle Agenzie per l’ambiente e di Ispra. “Stiamo lavorando per delineare un assetto strategico di Snpa che coincida con il mandato affidato al Sistema dalla legge 132” ha detto il presidente Stefano Laporta nell’intervista realizzata da Ispra e disponibile sul canale Youtube dell’Istituto. Nell’inviare un saluto a tutti gli undici mila addetti del Sistema attraverso i direttori delle Agenzie, Laporta ha indicato quali saranno i cardini del suo mandato di presidente: costruire un Sistema forte, autorevole e credibile, che si consolidi attraverso la crescita di uno spirito di appartenenza e sia punto di riferimento per il Paese nella consapevolezza di avere la mission comune di consegnare ai cittadini una rafforzata tutela dell’ambiente.

“Siamo eredi di una lunga e grande storia, ricca di risultati ed esperienze – ha ricordato Luca Marchesi vicepresidente di Snpa – La legge 132 ci chiede nuovi risultati e offre nuovi strumenti. Si è aperta per il Sistema una fase cruciale: costruire gli strumenti operativi, normativi e regolativi che ci consentiranno di centrare gli obiettivi assumendoci queste responsabilità”.

Il Consiglio dei direttori di Ispra e delle Agenzie ha approvato una serie di documenti che definiscono l’operatività del Consiglio stesso e deliberano i risultati di Gruppi di lavoro del Sistema. Proposti alcuni approfondimenti su tematiche di nuovo impatto per le Agenzie, espressa una posizione comune su questioni regionali di rilevanza nazionale.

Altre notizie sul sito di Ispra 

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *