Criticità nella gestione delle Agenzie alla luce delle nuove normative

camisasca

Michele Camisasca, direttore Generale di Arpa Lombardia, e vicepresidente di AssoArpa, ha coordinato la sessione della Summer school intitolata “Che cosa cambia nel Sistema delle Agenzie con la legge 132/2016” focalizzandosi sulle criticità nella gestione delle Agenzie alla luce delle nuove normative.


Le criticità individuate si possono così riassumere:

  • La funzione autorizzatoria può essere annoverata tra i compiti istituzionali delle Agenzie (funzioni proprie del Snpa) o va considerata tra quelle ulteriori che le Regioni possono aggiungere, con finanziamento proprio?
  • Controllori dei controllori: Accredia. Quale modello di laboratorio descrive la L 132? Come i laboratori costruiscono il Sistema nazionale a rete di protezione ambientale?
  • Il rapporto con la magistratura. Quale ruolo per le Agenzie dopo la L 68/2015?
    Upg sì, Upg no, Upg perché e come? Un nuovo modello di relazione istituzionale tra organi dello Stato?

Nello specifico, alla luce della nuova legge sul Snpa, le domande aperte sono ancora molte. Per quanto riguarda l’accreditamento dei laboratori è stato fatto il punto sul “sistema” dei laboratori accreditati, sistema di cui parla esplicitamente la L 132. Ci si è chiesti se si possa ancora parlare di “multisito”, interrogandosi anche su un’eventuale gestione unitaria. Ancora aperto anche il quesito sul riconoscimento da parte del Snpa dei metodi ufficiali di prova.

Per quanto concerne, invece, la vigilanza e il controllo dopo la L 68/2015, ci si è chiesti se sia ancora necessaria l’individuazione di personale con funzioni di Upg in Arpa per garantire il supporto necessario alle Procure della Repubblica, visto che l’art. 14 parla di “possibilità”. Altro punto trattato riguarda l’eventuale assenza di UPG nelle Arpa/Appa: la legge 68/2015 sarebbe meno efficace?
E ancora quale sistema di relazioni si deve instaurare con le Procure della Repubblica a seguito della nomina degli UPG? Come si organizzano i rapporti, anche rispetto al sistema di relazioni istituzionali previsto dalla L 132?

Fondamentale è stato il confronto tra i partecipanti alla Summer school su questi e molti altri aspetti legati alla nuova legge che istituisce il Sistema delle Agenzie ambientali.

[abstract a cura della Redazione di AmbienteInforma, non rivisto dall’autore]

Vai alla presentazione Criticità nella gestione delle Agenzie alla luce delle nuove normative

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *