Dal 1° luglio Arpa Liguria monitora la qualità dell’aria nel territorio metropolitano di Genova

Dal 1 luglio Arpa Liguria ha preso in carico la rete che monitora la qualità dell’aria nel territorio metropolitano di Genova.

11 centraline dislocate nel comune capoluogo e 7 nell’area metropolitana, che tengono sotto osservazione 24 ore su 24 i principali agenti inquinanti, “avvertendo” i tecnici sugli eventuali superi dei limiti fissati dalla legge per la presenza nell’aria di queste sostanze. Le centraline del territorio metropolitano genovese vanno a completare la rete di monitoraggio regionale gestita da Arpal: l’Agenzia si occupava già delle stazioni nelle province di Imperia, Savona e La Spezia.

Contestualmente a questo importante cambiamento 6 dipendenti della Città Metropolitana di Genova sono passati a far parte della pianta organica di Arpal.

Tornando alla rete genovese, il bollettino completo con i dati della giornata precedente viene emesso 7 giorni su 7 e contiene anche la previsione sul possibile ristagno di sostanze inquinanti nei bassi strati dell’atmosfera nel territorio comunale genovese: ad occuparsi di questo aspetto è il Centro Meteo Arpal. Agli organi d’informazione viene anche inviato un comunicato stampa, ma solo in caso di sforamenti dei limiti di legge e/o condizioni favorevoli al ristagno di inquinanti.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *