Emissioni inquinanti, come si misurano? Ispra e Agenzie si confrontano su metodi e dati

confronto_emissioni2_small
?

Dopo la prima campagna di settembre-ottobre 2015, alla quale hanno preso parte 17 Agenzie regionali, i tecnici di Ispra, Arpa e Appa sono tornati a confrontarsi sulla qualità e affidabilità delle misure di emissioni industriali in atmosfera nel corso di una seconda campagna del cosiddetto “circuito di interconfronto”.

Solitamente le prove vengono fatte nei pressi di impianti industriali realmente operanti, questa volta sono state eseguite a Milano in una struttura, unica del genere in Italia, messa a disposizione dalla società RSE (controllata dal GSE), in grado di simulare emissioni da processi di combustione. I tecnici di Ispra e delle Agenzie hanno eseguito prove di misurazione della temperatura, umidità, velocità dei fumi e concentrazioni di ossigeno (O2), monossido di carbonio (CO), anidride carbonica (CO2), biossido di zolfo (SO2) e ossidi di azoto (NOx). Per il futuro si prevede l’organizzazione sistematica di confronti interlaboratorio per conseguire la massima omogeneità ed efficacia delle attività strumentali di controllo.