EVENTI – L’Emilia-Romagna verso la Conferenza sulla diversità biologica di Cancún

er_convegno-biodiversit_300x

Martedì 11 ottobre si svolge a Bologna (Terza Torre della Regione Emilia-Romagna, viale della Fiera 8, Sala XX maggio, ore 10.00) il convegno nazionale Verso la Conferenza sulla diversità biologica di Cancún: il contributo dell’Italia e le buone pratiche attuate in Emilia-Romagna, organizzato da Regione Emilia-Romagna e ministero dell’Ambiente.

La bellezza e l’importanza della natura sono oggi un valore condiviso. Oggi il pianeta avrebbe bisogno di un anno e cinque mesi per rigenerare le risorse consumate in un anno. L’erosione di biodiversità progredisce. Il consumo di risorse naturali è la prima minaccia alla perdita di specie e habitat. Si aprono nuove sfide. Ma la biodiversità troppo spesso è vista come una questione solo per specialisti e appassionati. Come se non riguardasse la nostra vita quotidiana e le scelte politiche sul futuro del paese.

In questo senso la 13a Conferenza delle parti sulla diversità biologica (che si terrà a Cancún dal 4 al 17 dicembre 2016), rappresenta un appuntamento importante per il mondo intero. Diverse le autorità che saranno presenti, tra cui il presidente della Regione Emilia-Romagna Stefano Bonaccini, l’assessora all’Ambiente Paola Gazzolo, il presidente di Federparchi Giampiero Sammuri, e il ministro dell’Ambiente della tutela del territorio e del mare Gian Luca Galletti.

Il convegno sarà preceduto dall’inaugurazione della mostra “A passi di biodiversità”, che sarà esposta presso la sede dell’Assemblea Legislativa (Regione Emilia-Romagna, viale A. Moro, 50). La mostra, raccontando i successi e le nuove sfide, vuole far crescere a tutti i livelli di responsabilità la consapevolezza sui rischi e sugli obiettivi che si possono perseguire ed in particolare sottolinea come la ricchezza e la bellezza della natura siano oggi una risorsa a disposizione per il rilancio del Paese.

Necessaria l’iscrizione on line 

Visualizza il programma

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *