Gli studi nell’area metropolitana di Bologna

Gli studi condotti nella realtà metropolitana bolognese sono stati finalizzati ad approfondire le evidenze su interazioni fra inquinamento atmosferico e salute umana. Tra i fattoti indagati la mortalità, il numero dei ricoveri, gli anni di vita persi, in una visione d’impatto a breve e a medio termine.

Gli studi condotti nella realtà metropolitana bolognese – sulla scia di progetti internazionali, nazionali e regionali realizzati sulla stessa materia – sono stati  è finalizzati ad approfondire le evidenze scientifiche sulle interazioni fra inquinamento atmosferico e salute umana. Sotto la lente d’ingrandimento diversi fattori come l’eccesso di mortalità, il numero dei ricoveri, gli anni di vita persi, in una visione complessiva d’impatto a breve e a medio termine.

Non potevano mancare gli approfondimenti su patologie concomitanti e su altri fattori che possono produrre l’anticipo della morte o altre criticità come il grande freddo, le ondate di calore, l’epidemia influenzale e la mancata vaccinazione. Studi che si propongono di analizzare scientificamente i fenomeni per dare la giusta informazione ai cittadini e ai decisori senza gli allarmismi che contraddistinguono spesso le prime pagine dei media nel momento cruciale della criticità.
Gli articoli pubblicati in questo approfondimento a cura di: Fausto Francia, Paolo Pandolfi, Natalina Collina, Muriel Musti, Vincenza Perlangeli, Lorenzo Pizzi, Elisa Stivanello, Paolo Marzaroli, Chiara Giansante, Sara De Lisio
Dipartimento di sanità pubblica, Azienda Usl di Bologna.

– Vai all’approfondimento in Ecoscienza 1/2017 (pdf)
Vai a Ecoscienza 1/2017 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *