I cambiamenti climatici: indicatori d’impatto, monitoraggi e droni

Arretramento annuale della fronte del ghiacciaio di Timorion (gruppo del Gran Paradiso, Valle d’Aosta)Sui cambiamenti climatici le esperienze presentate nell’ambito del Rapporto Ambiente Snpa riguardano la predisposizione di un set di indicatori di impatto, il monitoraggio dei cicli fenologici delle piante e l’uso dei droni per le variazioni dei versanti alpini e dei ghiacciai.

Nell’ambito della Strategia nazionale di adattamento ai cambiamenti climatici, l’SNPA ha istituito nel 2016 un Gruppo di Lavoro sul tema degli impatti, della vulnerabilità e dell’adattamento ai cambiamenti climatici, finalizzato alla predisposizione di un set di indicatori di impatto, come strumento per monitorare essenzialmente l’efficacia delle misure di adattamento. Altre importanti esperienze sono state avviate in Valle d’Aosta dove, attraverso una rete di fotocamere digitali, vengono monitorate le alterazioni indotte sui cicli fenologici delle piante e si utilizzano i droni per seguire le variazioni in atto sui versanti alpini, le aree glaciali e periglaciali.

Le esperienze presentate nel Rapporto Ambiente SNPA 2018:

  • Verso un set di indicatori di impatto dei cambiamenti climatici [ISPRA, ARPAE Emilia-Romagna, ARPA Friuli Venezia-Giulia, ARPA Liguria, ARPA Piemonte, ARPA Sardegna, ARPA Valle d’Aosta, ARPA Veneto]
  • Il network di fotocamere digitali automatiche (fenocamere) per il monitoraggio dello sviluppo stagionale della vegetazione [ARPA Valle d’Aosta]
  • Impiego di tecniche innovative a supporto del monitoraggio dei versanti alpini e delle aree glaciali e periglaciali [ARPA Valle d’Aosta]

Numero di Ambienteinforma del 22.03.18 “Presentato il primo Rapporto Ambiente SNPA”

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *