I risultati della campagna di balneazione 2016 in Calabria

La campagna di monitoraggio delle acque di balneazione 2016 è stata eseguita dai Servizi tematici acque dell’Arpacal su 635 aree individuate  nei 712 Km di costa calabresi lungo il mar Tirreno ed il mar Ionio.

Dai dati elaborati emerge che 27 Comuni costieri sui 112 monitorati (pari al 24% del totale) hanno aree adibite alla balneazione che presentano criticità dovute per lo più ad inquinamenti di breve durata o aree in qualità scarsa che nel corso degli ultimi anni non hanno ricevuto adeguate misure di risanamento. Il trend perciò è negativo rispetto lo scorso anno quando i Comuni che presentavano criticità erano 23.

Le criticità continuano a persistere in aree antistanti foci di fiumi e/o torrenti che in parte risentono anche delle perturbazioni piovose o in zone collocate nelle strette vicinanze di depuratori.

Si sottolinea però che la percentuale riferita alle “classi” presenta un leggero miglioramento con un incremento dell’1% in area eccellente rispetto al 2015 ma con le stesse percentuali in classe sufficiente e scarsa.

Per approfondire leggi qui

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *