Il ruolo di Ispra nell’attuazione della direttiva quadro sulla Strategia marina

A partire dal 2010, anno di recepimento della direttiva quadro sulla Strategia marina (MSFD) nell’ordinamento nazionale, Ispra ha fornito supporto tecnico-scientifico al Mattm per la produzione degli elaborati relativi alla valutazione dello stato dell’ambiente marino, alla definizione del buono stato ambientale (GES) e dei traguardi ambientali (target) finalizzati al suo raggiungimento e/o mantenimento e alla redazione dei programmi di monitoraggio e del programma di misure.

Per la valutazione iniziale, il GES e i Target l’Istituto ha effettuato una ricognizione dettagliata dei dati di monitoraggio delle acque marine italiane disponibili al 2012 mettendo a disposizione le proprie banche dati ed integrandole con quelle rese disponibili mediante opportuni accordi di collaborazione dai maggiori istituti di ricerca italiani (Cnr, l’Ogs, l’Enea, l’Ingv, Stazione zoologica Anton Dohrn) e le Università (CONISMA). Inoltre, Ispra supporta il Mattm nel coordinamento e attuazione dei programmi di monitoraggio realizzati dalle Arpa, dal Cnr e dalle AMP a partire dal 2014 collaborando alla definizione delle schede metodologiche di campionamento. In questo ambito, in preparazione del nuovo ciclo di valutazione dello stato ambientale e dell’aggiornamento di GES e Target previsti per il 2018, Ispra sta completando il sistema informativo centralizzato per la raccolta, elaborazione e validazione dei dati di monitoraggio. Infine, Ispra ha fornito le informazioni di raccordo tra i programmi di misure della MSFD e quelli previsti nei Piani di gestione della direttiva quadro Acque, nonché il supporto alla valutazione delle nuove misure MSFD necessarie per il raggiungimento del GES entro il 2020.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *