Incendi sul Vesuvio, aggiornamento dei dati sulla qualità dell’aria

Prosegue l’impegno di Arpac per monitorare la qualità dell’aria e le condizioni meteoambientali in Campania, con azioni straordinarie in seguito agli incendi che stanno interessando il Vesuvio e altre aree della regione.

 

Nel primo pomeriggio di oggi è stata pubblicata una nuova relazione sul sito istituzionale dell’agenzia ambientale.

Il documento esamina l’andamento delle concentrazioni di inquinanti in atmosfera nel corso delle ventiquattro ore di ieri e inoltre oggi fino alle 10 di mattina. In questo intervallo di tempo sono stati osservati superamenti dei limiti per le polveri sottili in molti punti del territorio regionale, e in alcuni casi superamenti del livello di attenzione per le concentrazioni di ozono (il livello di allarme non risulta superato).

Le condizioni meteo dovrebbero favorire, nelle prossime ore, la diminuzione delle concentrazioni di polveri sottili. Arpac sta seguendo gli effetti degli incendi di questi giorni sia con la rete di monitoraggio fissa di cui dispone, che con i laboratori mobili, uno dei quali posizionato a San Sebastiano al Vesuvio a ridosso della zona più critica. Un altro laboratorio mobile verrà collocato nelle prossime ore a Ercolano.

[comunicato stampa diffuso dall’Arpa Campania il 13 luglio 2017 alle 16:00]

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *