Istituita una Task force operativa del Snpa per attuare la legge 132/2016

tfo-rid

Da più parti questa fase di sviluppo del Sistema nazionale di protezione dell’ambiente (Snpa), attivata dalla recente L 132/2016, è stata definita “costituente”. Il Consiglio federale del 29 novembre 2016, dopo una prima trattazione e delineazione degli aspetti in gioco già svolta nel precedente del 6 ottobre 2016, ha approvato la costituzione di una Task force operativa.

E’ questo un intervento straordinario per un momento straordinario, che necessariamente richiede un impegno prioritario, energico e tempestivo da tutte le componenti del sistema. La Task force è questo, uno strumento eccezionale dedicato a una sfida eccezionale, che non può essere affrontata solo con le attuali regole di funzionamento del Consiglio federale. Serviva qualcosa di più e di diverso e lo stesso Consiglio federale lo ha attivato.

La Task force operativa (TFO SNPA) lavorerà in generale sull’attuazione governativa della norma, con proposte, contributi e semilavorati già richiesti da Parlamento e Governo rispetto ai prodotti di regolazione previsti nella legge 132/2016, ma anche sulle attuazioni a livello regionale e per la definizione di regole interne e di proposte per la nuova Governance del Snpa e in particolare del Consiglio del Sistema.

tfo

La composizione della TFO SNPA vede pochi esperti del Sistema, individuati per le loro competenze e professionalità, portatori di una chiara e condivisa visione strategica; ma anche con forti caratteristiche di problem solving; questi “specialisti del sistema” intervengono non tanto in rappresentanza degli enti di provenienza quanto del sistema nel suo complesso, in relazione diretta con il Presidente.

La composizione della TFO SNPA, nell’ambito della sua durata (prevista in un anno dal gennaio 2017 al gennaio 2018) potrà essere modificata e integrata a seconda delle esigenze operative specifiche dei temi trattati, anche se dovrà rimanere contenuta nei numeri.

Il Consiglio federale del 29 novembre 2016 ha attivato questa prima composizione della TFO SNPA:

  • Riccardo Guolo (Arpa Veneto)
  • Domenico Fedele (Arpa Campania)
  • Rossella D’Acqui (Arpa Liguria)
  • Adriano Libero (Arpae Emilia Romagna)
  • Maria Vittoria Castellani (Ispra)

La TFO SNPA sarà quindi uno strumento operativo e informativo del Consiglio del Sistema, catalizzatore e acceleratore dei risultati dei gruppi di lavori dello stesso Sistema (PT14-16) e rapportato in modo integrato a tutte le attuali componenti e in più a una “Rete di referenti attuazione 132” (uno e uno solo per agenzia) che sono punto di riferimento della TFO sul “sentire” di ciascuna Agenzia e, a loro volta, possono informare il proprio direttore generale e la propria dirigenza sui lavori della TFO SNPA.

La volontà è di percorrere la strada (scoscesa) dell’attuazione della Legge 132/2016 con piena e trasparente circolarità informativa dei vari documenti e strumenti, che il sistema propone in modo proattivo ai percorsi di approvazione previsti dalla stessa legge.

Accompagneranno il percorso della TFO un aumento della frequenza delle riunioni del GIV8, ovvero il gruppo di direttori generali che istruirà e validerà i documenti prima della discussione in Consiglio del Sistema.

Dopo l’approvazione della Task force operativa dello scorso Consiglio federale, i prossimi passi sono un kick off della TFO con il GIV8, che vedrà l’analisi del primo documento della stessa TFO, ovvero le fasi e i tempi dei lavori di questo intenso anno di realizzazioni operative che attende tutto l’Snpa.
Successivamente il primo Consiglio nazionale Snpa dopo l’entrata in vigore della legge, attorno al 15 gennaio quindi, approverà il piano di lavoro della TFO SNPA.

Poi si dovrà correre. E la TFO aiuterà tutto il sistema a correre più velocemente.

Un pensiero su “Istituita una Task force operativa del Snpa per attuare la legge 132/2016”

  1. E’ interessante notare che, almeno a mia conoscenza, il Consiglio Federale non abbia pensato, non dico di confrontarsi, ma almeno di sentire cosa ne pensano gli operatori in merito alla riorganizzazione del Sistema. Una iniziativa in merito (es. sondaggio, incontro con le OO.SS., ecc.) potrebbe rendere più partecipato e condiviso, almeno all’interno, tutto il percorso.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *