La biblioteca ambientale di Arpa Puglia

Dall’anno 2006 si è andata configurando la Biblioteca-Centro di documentazione dell’Agenzia, attualmente aperta al pubblico e frequentata da studenti universitari e privati cittadini interessati alle tematiche ambientali.

Dall’anno 2006 si è andata configurando la Biblioteca-Centro di documentazione dell’Agenzia, con la presenza di personale bibliotecario, e, nel 2007-2008, gli arredi e le scaffalature hanno dato fisionomia alla sala lettura, con 12 postazioni per gli utenti e 2 postazioni pc per consultazioni dell’OPAC (On-Line Public Access Catalogue), e ricerche bibliografiche. La sala è stata aperta al pubblico ed è stata frequentata da studenti universitari e privati cittadini interessati alle tematiche ambientali.

La tipologia dell’Agenzia, organizzata su più sedi, ha reso necessaria l’organizzazione della Biblioteca come Centro di documentazione, privilegiando, negli anni, acquisti, abbonamenti e servizi come banche dati scientifiche e giuridiche, riviste elettroniche e collezioni di e-book, da poter fruire anche in remoto per venire incontro alle esigenze del personale dislocato su più sedi e più province, a discapito degli acquisti di materiale cartaceo.

Dal 2008, con convenzione con Ispra, la biblioteca aderisce a SBN partecipando all’implementazione del catalogo del POLO GEA, utilizzando il software gestionale Sebina Open Library anche per i prestiti ad utenti interni ed esterni.

La biblioteca aderisce anche al Catalogo Italiano dei Periodici gestito dall’università di Bologna ACNP, catalogando il proprio posseduto e partecipando allo scambio di articoli scientifici mediante Document Delivery.

Dal 2014 la Biblioteca ha, purtroppo, ridotto i propri spazi, perdendo la sala lettura e le postazioni pc per gli utenti.

La biblioteca è accessibile on-line dal sito istituzionale www.arpa.puglia.it con una pagina dedicata che fornisce informazioni generali, i cataloghi delle monografie e dei periodici, le istruzioni per la ricerca e l’uso degli stessi. Essa raggiunge, inoltre, l’utenza interna dislocata nelle diverse sedi attraverso il reference (telefono e e-mail) e l’Intranet, con pagine web dedicate all’OPAC, al Catalogo dei periodici ACNP ed alle banche dati, e periodiche newsletter di aggiornamento. Il servizio di Document Delivery è molto utilizzato sia per le richieste dagli utenti, sia per quelle ricevute da altre biblioteche.

Sono stati inoltre effettuati prestiti interbibliotecari, sia in entrata che in uscita.

Dai Dipartimenti Provinciali è stato ereditato un cospicuo patrimonio bibliografico di pubblicazioni datate da fine Ottocento agli anni ’60 del Novecento, parzialmente raccolti e conservati presso la Biblioteca, pur con le criticità dovute all’insufficiente spazio per la conservazione.

Dal 2013, la Biblioteca ha partecipato alla nascita della Rete SI-Documenta di Snpa per la condivisione delle risorse, delle procedure operative e delle esperienze tra le varie biblioteche, concretizzatasi con l’acquisto di un Discovery tool comune alle Agenzie partecipanti, il quale costituisce l’architettura della biblioteca condivisa così come strutturata dal Gruppo di Lavoro per ottimizzare risorse e processi. Tramite tale strumento si accede, da un unico portale, a molteplici banche dati bibliografiche e full text, ed è possibile la condivisione delle risorse possedute. In tal modo, infatti, gli acquisti sono razionalmente suddivisi tra le varie Agenzie. Al momento, a partire dal 2016 il Discovery tool non è stato più rinnovato da Arpa Puglia.

È in corso di implementazione, infine, l’Archivio Istituzionale di Arpa Puglia, contenente tutte le pubblicazioni dei dipendenti dell’Agenzia su riviste internazionali, di settore o partecipazione a convegni per fini istituzionali. Sarebbe auspicabile in futuro la condivisione anche di questo strumento con tutta la rete SI Documenta.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *