La Biblioteca e il Centro di documentazione di Arpal

L’Ufficio Relazioni con il pubblico e documentazione ambientale di Arpal, comprendente Biblioteca e Centro di documentazione, sono collocati funzionalmente all’interno della direzione generale dell’Agenzia; al pari di molte altre analoghe strutture del Snpa, ha ereditato quanto posseduto dalle Biblioteche del medico provinciale d’Igiene e, successivamente, dei Laboratori chimico e medico-micrografico delle Province e delle Asl.

Eccezion fatta per i testi riferiti alle analisi di laboratorio, il materiale transitato nella neonata ARPAL, databile tra il 1830 ed il 1998, era caratterizzato da tematismi estranei alle competenze stabilite per le Agenzie ambientali. Pertanto, da subito, l’Agenzia ha dovuto investire risorse nel reperimento di norme tecniche, riviste, monografie e banche dati, indispensabili per il soddisfacimento dei bisogni conoscitivi e formativi posti alla base dell’espletamento delle nuove attività. Negli ultimi anni, ad un draconiano taglio degli abbonamenti alle riviste scientifiche cartacee, ha fatto da contrappeso una crescente acquisizione di banche dati on-line.

  • LA CENTRALIZZAZIONE DEGLI ACQUISTI

Ad oggi, oltre a 4.200 monografie, 1.100 delle quali da considerarsi di interesse storico, Arpal possiede 2.900 norme tecniche e abbonamenti a banche giuridico-legislative e tecniche. La collaborazione con altre Biblioteche e Centri di Documentazione del sistema SNPA ha inoltre permesso la stipula dell’abbonamento ad una banca dati bibliografica, personalizzata in modo tale da permettere la ricerca, oltre di articoli e testi compresi nelle banche dati acquistate ed open access, anche di bibliografia disponibile presso alcune Agenzie ambientali, Arpal compresa.

L’elenco della bibliografia posseduta da Arpal è consultabile sul sito dell’Agenzia, alla pagina http://www.arpal.gov.it/l-agenzia/prodotti-e-servizi/biblioteca.html

  • LA FORMAZIONEDal 2014 al 2016, la quasi totalità dei dipendenti di Arpal è stata coinvolta in corsi di formazione indirizzati alla presentazione ed alle modalità di utilizzo delle banche dati in abbonamento; ampio spazio è stato riservato all’illustrazione delle potenzialità e delle accortezze da utilizzarsi nelle ricerche di materiale scientifico open access.

 

  • ALTRI SERVIZI, DISPONIBILI ANCHE DAGLI ESTERNI CHE NE FACCIANO RICHIESTA
    • Oltre alla centralizzazione degli acquisti ed alla conservazione dei testi di non quotidiano utilizzo da parte degli operatori, la Biblioteca ed il Centro di Documentazione di Arpal si è affinata nell’attività di reference, al fine di supportare tecnici ed amministrativi nelle loro ricerche bibliografiche;
    • info@: affiancata all’Ufficio Relazioni con il Pubblico, il Centro di Documentazione ha realizzato mailing list tematiche, utilizzate per l’inoltro delle principali informazioni tecnico-scientifiche in arrivo alla casella di posta info@arpal.gov.it di Arpal (convegni, corsi di formazione, newsletter, ecc.). L’iscrizione alle mailing list, al pari dei servizi di reference, di lettura e di prestito bibliografico, è aperta alla cittadinanza;
    • Normativa tecnica: fanno parte dei compiti dell’Ufficio l’acquisto e la conservazione centralizzata della normativa tecnica, nonché la verifica mensile dell’eventuale aggiornamento delle norme tecniche indicate nelle procedure di accreditamento, previste dal proprio sistema di gestione; per gli esterni, è prevista la sola consultazione delle norme tecniche, da effettuarsi in sede;
    • Spulcio delle Gazzette Ufficiali: l’ufficio esegue anche lo spulcio delle Gazzette Ufficiali, statali, europea e regionale, individuando le normative di interesse agenziale e fornendone copia ai referenti interni. Mensilmente è predisposto un report; oltre al settore Qualità, il report viene inoltrato a tutti gli operatori Arpal, alla Regione Liguria ed a quanti, Enti, Associazioni, privati, ne facciano richiesta.

     

  • 2017: LE NOVITA’, I PROGETTI

A partire dagli ultimi mesi del 2016, l’Ufficio si è spostato nei nuovi locali siti al piano terra della struttura genovese di via Bombrini. Questa nuova collocazione è stata recentemente dotata di rete WiFi e di 4 postazioni destinate al pubblico. In questo ambiente sono già consultabili a scaffale aperto i testi “divulgativi”, in particolar modo quelli aventi ad oggetto lo sviluppo sostenibile, l’educazione ambientale e la biodiversità in genere. A partire dai primi mesi del  2017 si realizzeranno una serie di iniziative atte a far conoscere le potenzialità della struttura, indirizzate ai diversi stakeholder, università in primis.La vicinanza dell’asilo comunale “La fabbrica dei sogni” ha stimolato un progetto, avviato a dicembre 2016 e in attuazione nel 2017, consistente nell’acquisto di una ventina di testi pensati per bambini di età compresa tra i due ed i sei anni, selezionati tra quelli indicati nell’elenco dei “100 Libri per l’Ambiente: una raccolta di libri green per educatori e ragazzi”. Saranno le educatrici dell’asilo, supportate da personale aderente al progetto Nati per Leggere a presentare i testi alle famiglie dei bambini; il materiale potrà essere ovviamente consegnato in prestito. L’esperienza sarà successivamente ripetuta coinvolgendo altri asili della zona.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *