La gestione delle emergenze tra protocolli e contatti diretti con la popolazione

Emergenza ambiente, emergenza ambientale. Dal nome all’aggettivo le cose cambiano, sul modo di operare, sul modo di comunicare. Per tutti: dai tecnici ai politici, dagli esperti ai cittadini. Arpa Piemonte racconta alcuni casi.

Emergenza ambiente

L’emergenza ambiente è protagonista di discussioni a livello internazionale. E ricopre tutte le matrici ambientali ma non solo. Coinvolge i comportamenti che causano le emergenze, le operazioni per mitigarle e l’educazione per farsi sì che fin dalla più tenera età capiamo come difendere la Terra. Il G7 ambiente che si è tenuto a Bologna l’11 e il 12 giugno scorsi ne è solo l’ultimo esempio in ordine cronologico, dove si è cercato di dare un contributo, il più significativo possibile, per attuare l’Agenda di Parigi sul cambiamento climatico e l’Agenda 2030 sullo sviluppo sostenibile.

Arpa Piemonte, così come le altre Agenzie dell’SNPA, per l’emergenza ambiente lavora quotidianamente con controlli, analisi, sopralluoghi e studi con un approccio integrato e multidisciplinare per ridurre l’inquinamento del territorio e a supporto e consulenza tecnico scientifica agli enti quali Regione, Provincie, Comuni e Asl per lo svolgimento dei loro compiti attribuiti dalla legge nel campo della prevenzione e tutela ambientale.

Emergenza ambientale

L’emergenza ambientale, invece, è causata da un evento che determina una situazione che interessa le matrici ambientali – acqua, aria, suolo – potenzialmente pericolosa per l’immediata incolumità delle persone, di beni o strutture, dell’ambiente e che richiede interventi eccezionali e urgenti. Incendi, sversamenti, incidenti di mezzi che trasportano sostanze pericolosi sono solo alcuni esempi di emergenza ambientale antropica. Ma ci sono anche emergenze ambientali naturali, come ad esempio terremoti, alluvioni, frane o temporali violenti.

Nel caso di emergenze ambientali antropiche Arpa Piemonte è allertata da Comune, Vigili del Fuoco, Forze dell’ordine o cittadini.
Questi alcuni esempi di notizie riguardanti emergenze ambientali dello scorso anno:

 

 

 

Nel 2016 come emergenza ambientale è stata ritenuta anche l’alta concentrazione di PM10 in Piemonte che ha portato alla realizzazione di prodotti specifici per comunicare ai cittadini il livello della qualità dell’aria e i provvedimenti da prendere nel caso di superamento della soglia.

Per le emergenze ambientali di origine naturale invece, spesso è Arpa Piemonte che allerta Protezione civile ed enti di riferimento. Il sistema di allertamento regionale è definito da una fase previsionale e una fase di monitoraggio e sorveglianza, entrambe attuate dal Centro funzionale regionale dell’Agenzia. Tali fasi prevedono l’avvio delle attività di prevenzione del rischio e di gestione delle emergenze, che sono assegnate al sistema regionale di protezione civile.

Al Centro funzionale compete la valutazione degli avvisi meteo e dei livelli di criticità e all’Assessore alla Protezione Civile della Regione Piemonte compete la loro adozione.

I canali di comunicazione utilizzati per queste emergenze sono: il sito internet, i social media, le risposte dirette ai cittadini tramite URP e i comunicati stampa diramati ai media.

Questi alcuni esempi di notizie riguardanti emergenze ambientali di origine naturale dello scorso anno:

 

 

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *