Le foreste demaniali della Sardegna, un bene collettivo

sardegna_biodiversita_300x

Le foreste demaniali della Sardegna sono un bene collettivo di straordinaria valenza naturalistica, ambientale, storica ed economica. La quasi totalità delle foreste demaniali rientra nella rete ecologica regionale: Parchi naturali regionali, Oasi di protezione faunistica, Siti di interesse comunitario.

Le foreste demaniali sarde sono aperte al pubblico e visitabili percorrendo i sentieri autorizzati. Il visitatore può percorrere a piedi diversi sentieri, alcuni dei quali muniti di cartelli indicatori, mentre alcune hanno al loro interno alcuni sentieri didattici utilizzati per l’educazione ambientale.

Dal punto di vista giuridico il patrimonio forestale è costituito da foreste demaniali pubbliche e cantieri forestali di proprietà privata.
Le foreste demaniali sono rappresentate dalle foreste provenienti dalla soppressa Azienda foreste demaniali della Regione Sarda, così come previsto dall’art. 15 della Lr 24/99, e da quelle acquisite a vario titolo da altri enti pubblici e già gestite dalla stessa azienda.
La gestione delle foreste è affidata all’Ente foreste della Sardegna che ha il compito di garantire gli interventi di sistemazione idraulico-forestale, rimboschimento e rinsaldamento dei terreni.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *