Le iniziative di Arpacal per il rilancio del marchio Ecolabel in Calabria

In occasione del 25° anniversario del marchio Ecolabel Arpa Calabria ha raccolto l’invito di Ispra creando il programma di attività Noi dell’Ecolabel UE e le scelte di consumo per la prevenzione dell’inquinamento con l’intento di sensibilizzare i consumatori e le imprese durante l’anno scolastico 2017/2018 affinchè possa nascere una community di soggetti protagonisti consapevoli sulle scelte ecologiche.

Il programma, fortemente voluto dal commissario Arpacal Maria Francesca Gatto ed elaborato nell’ambito del Servizio Sistemi gestione qualità da un gruppo di lavoro multidisciplinare composto dal Nodo regionale EMAS/Ecolabel, dall’Ufficio Comunicazione e dal Servizio EOS della Direzione generale, si pone 4 target specifici:

  • la sensibilizzazione degli studenti della scuola primaria di I° grado mediante il progetto “l’Ecolabel nelle scuole. Crescere nel rispetto del’ambiente”, ideato dal Settore Ecolabel di Ispra in collaborazione con il Settore Formazione ambientale e con il ministero dell’Istruzione, dell’Università e della ricerca e già sperimentato in 80 scuole della provincia di Roma;
  • la sensibilizzazione degli studenti della scuola superiore mediante l’introduzione sistematica di momenti di approfondimento sull’Ecolabel Europeo nei numerosi programmi di alternanza scuola/lavoro che ogni anno Arpacal realizza con gli istituti d’Istruzione Superiore dislocati su tutto il territorio regionale;
  • la sensibilizzazione del cittadino-consumatore mediante il coinvolgimento della GDO locale, per rendere il prodotto Ecolabel ben visibile ed accessibile oltre che economicamente più conveniente all’interno dei punti vendita;
  • la sensibilizzazione delle aziende calabresi sui vantaggi della certificazione Ecolabel UE di prodotto o del servizio di ricettività turistica e di campeggio, anche alla luce della spinta di mercato che proviene dalla maggiore consapevolezza del consumatore privato e dalla recente obbligatorietà degli acquisti verdi della pubblica amministrazione (GPP) rispetto ai quali l’Ecolabel europeo rappresenta un mezzo di prova della compatibilità ambientale del prodotto acquistato mediante procedura di gara.

Con questo Programma di attività – ha dichiarato il Commissario Arpacal .-abbiamo inteso altresì porre l’accento sull’importanza di fare Sistema con Ispra e tra le Agenzie per l’ambiente  per la diffusione di informazioni corrette ed uniformi sui marchi ecologici disciplinati da regolamenti comunitari, soprattutto per etichette ecologiche di tipo I come l’Ecolabel UE la cui diffusione è ostacolata dalla proliferazione incontrollata di pseudo marchi ambientali (eco-label) senza fondamento scientifico (fenomeno conosciuto con il termine “green washing”). Poter sperimentare sul territorio regionale calabrese il Progetto “L’Ecolabel nelle Scuole. Crescere nel rispetto dell’ambiente” è per noi un’opportunità preziosa che concorre a rafforzare il senso di appartenenza al Sistema Nazionale a Rete per la Protezione dell’Ambiente.”

Un altro elemento di forte novità del programma, che anticipa la campagna Ecolabel per i prodotti che la Commissione europea lancerà nel prossimo autunno, è la scelta coinvolgere in maniera diretta tutte le aziende della GDO che, secondo dati Ispra, distribuiscono anche sul territorio calabrese prodotti a marchio aziendale certificati Ecolabel. Nello specifico, Arpacal inviterà le Direzioni regionali delle aziende a prevedere, nel corso dell’anno scolastico 2017/ 2018 ed in armonia con i piani di marketing nazionali, un sistema di scontistica e di spazi espositivi dedicati ai prodotti Ecolabel UE per aumentarne la visibilità e l’accessibilità. A testimoniare le grandi aspettative che Arpacal ripone in questa misura, lo scorso 22 maggio 2017 presso il Liceo Scientifico “Galileo Galilei” di Lamezia Terme dove si è tenuta la giornata celebrativa calabrese dell’Ecolabel UE e il lancio del programma Arpacal “Noi dell’Ecolabel UE” sono intervenuti il Dott. G. Grande per COOP Catanzaro e S. Rettura per Conad Lamezia Terme, a testimoniare l’impegno aziendale per la certificazione Ecolabel UE dei prodotti a marchio e dei quali è stato offerto, in quella sede, uno saggio espositivo.

L’evento è stato divulgato a mezzo stampa tradizionale e sui principali canali social media presso i quali è attivo un profilo Arpacal. L’iniziativa celebrativa dell’Ecolabel UE ha altresì carpito l’interesse della rete Rai regionale che, nella trasmissione Buongiorno Regione Calabria del 22 maggio 2017 , ha ospitato la responsabile del Nodo Emas/Ecolabel di Arpacal per raccontare al grande pubblico cos’è l’Ecolabel europeo.
Il tutto è stato accuratamente organizzato dall’ufficio comunicazione Arpacal che provvederà altresì a documentare  quanto fin qui realizzato attraverso un breve filmato nelle lingue ufficiali della Comunità europea.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *