Pepe: servono punti di incontro nelle leggi regionali

«È sicuramente un momento importante e favorevole per tutte le Agenzie – spiega Carlo Emanuele Pepe, direttore generale di Arpal dallo scorso novembre, già commissario straordinario della stessa Arpa Liguria e direttore generale di altra Arpa in passato – perché ora, con la legge 132 in vigore, le nostre strutture  potranno diventare simili l’una con l’altra. Questo consentirà a noi di lavorare meglio e ai cittadini di avere la possibilità di ricevere servizi analoghi su tutto il territorio nazionale».

Il confronto e l’omogeneità tra le varie agenzie è fondamentale anche per garantire lo sviluppo del Sistema: «Certo – conferma il direttore generale di Arpal – è importante per tutti noi condividere, far conoscere ed eventualmente attivare anche le buone pratiche di efficientamento di quelle agenzie che, spendendo meno e meglio, sono riuscite a ottimizzare la propria attività di protezione e prevenzione, sta a noi valorizzare le ns reciproche eccellenze mettendole in rete per arrivare ad avere anche controlli più moderni ed efficaci».

Nel corso del primo Consiglio del Sistema nazionale di protezione dell’ambiente, in cui è stato presentato anche Stefano Maggiolo, il nuovo direttore scientifico di Arpal, fra le varie cose di cui si è discusso, si è parlato di uno degli aspetti cruciali ancora da realizzare, quello delle varie leggi regionali: «Dovranno avere – spiega ancora Pepe – punti di incontro e, per una loro migliore efficacia al servizio della collettività, saranno essenziali le interazioni tra le varie Agenzie. Questo consentirà di rimanere all’interno di argini comuni e permetterà di navigare tutti insieme verso le sfide che ci attendono nei prossimi anni».

Altre risorse

AmbienteInforma 10/11/16 – Verso la costruzione condivisa del Sistema nazionale per la protezione dell’ambiente (Snpa) i contributi presentati alla Summer School AssoArpa

– AmbienteInforma 15/12/16 Speciale Ecoreati: applicazione legge 68/2015

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *