Revet: l’economia circolare da trent’anni abita in Toscana

revet

Revet ha fatto dell’economia circolare un elemento portante della sua attività, nonostante i dati sulla raccolta differenziata in Toscana non sia tra le prime in Italia. Da un trentennio ormai, questa realtà produttiva fa economia circolare nel territorio, raccogliendo, selezionando e avviando al riciclo cinque materiali (plastiche, alluminio, acciaio, vetro, cartoni poliaccoppiati per alimenti, come il Tetrapak) derivanti dalle raccolte differenziate toscane e dalle attività industriali e manifatturiere. Revet recycling, invece, ottiene dalle plastiche un granulo con caratteristiche tecniche simili ai polimeri vergini, ma costo più basso. Il granulo, per le sue caratteristiche, può essere trasformato in nuovi prodotti utilizzati dall’industria dei moto-veicoli, o in materiali per la casa e molto altro. Leggi il resto >