Sicurezza nell’ambiente di lavoro, il ruolo del SPP dell’Arpa Basilicata

Il Servizio di prevenzione e protezione Arpab, in staff alla Direzione generale, individua i fattori di pericolo, valuta i rischi, propone le misure per la sicurezza e la salubrità degli ambienti di lavoro, elabora le procedure di sicurezza per le varie attività dell’Agenzia e propone programmi di informazione e formazione dei lavoratori.

Il SPP (Servizio di prevenzione e protezione) è di supporto al Direttore generale in tutte le problematiche connesse alla tutela della salute e della sicurezza nei luoghi di lavoro.Con il centro Interagenziale Igiene e sicurezza sul lavoro, istituito dal Sistema Nazionale a rete della Protezione Ambientale, di cui il SPP ARPAB fa parte, è stato definito un polo specialistico di servizi attraverso processi metodologici come il benchmarking interno ed esterno ed un modello di economie di scala di risorse umane e finanziarie per  definire forme di collaborazione e sinergie a servizio di SNPA stesso.

Queste attività sono autorizzate dal consiglio SNPA attraverso il referente dell’Area D1, Linea 8-Sicurezza sul lavoro attualmente espresso dal Direttor generale dell’Arpa Liguria.

Tra gli obiettivi dell’organismo, la progettazione e realizzazione di corsi di formazione sulla salute e la sicurezza nei luoghi di lavoro per datori di lavoro, dirigenti, preposti e lavoratori, formazione iniziale e aggiornamento RSPP/ASPP, RLS e formatori qualificati, la realizzazione di documentazione in materia di sicurezza e igiene del lavoro, e, infine la divulgazione dei lavori attraverso la pubblicazione sul sito web istituzionale di Ispra oltre all’organizzazione di giornate seminariali.


È di fondamentale importanza il manuale prodotto dal Centro Interagenziale Igiene e sicurezza sul lavoro sul Rischio Chimico, Cancerogeno e Mutageno connesso con le attività del SNPA, che tratta approfonditamente gli aggiornamenti  sulla valutazione, la mitigazione e la gestione (in ottica del Sistema di Gestione della Salute e sicurezza sul Lavoro)  del rischio chimico cui sono esposti gli operatori dei laboratori  di ISPRA e delle agenzie ambientali.

Il SPP dell’ARPAB ha partecipato attivamente al Tavolo di Lavoro sul Rischio Chimico ed è di supporto per diverse agenzie nazionali nelle attività di formazione sul tema specifico.

Infine, oltre ai tavoli con programmazione triennale, il SPP Arpab fa parte del Tavolo permanente nazionale sulla formazione in materia di salute e sicurezza nei luoghi di lavoro.

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *