Lo stato ecologico e chimico delle acque in Toscana

Nel 2015 si è concluso il secondo triennio di monitoraggio sullo stato delle acque della Toscana svolto da Arpat e condotto sulla base della pianificazione realizzata con l’analisi di pressioni e impatti. In Toscana sono 266 le stazioni su acque superficiali interne e di transizione e 19 su acque marino-costiere.

Continua a leggere Lo stato ecologico e chimico delle acque in Toscana

EVENTI – “Acque d’Italia”, conferenza nazionale il 22 marzo a Roma

Il 22 marzo, in occasione della Giornata mondiale dell’acqua, si svolge a Roma la conferenza nazionale Acque d’Italia. Quanta risorsa abbiamo, quanta ne usiamo, quanta ne sprechiamo, quanta ne avremo, come la tuteliamo, cosa fare contro il rischio clima promossa dalla struttura di missione governativa #ItaliaSicura. Leggi il resto > 

Rete europea Impel: come è andata la Conferenza di Firenze sull’acqua

img_0810

Gli esperti della rete informale delle autorità dei paesi europei interessate a vario titolo nella predisposizione, implementazione, attuazione, applicazione della normativa ambientale comunitaria (IMPEL) si sono dati appuntamento a Firenze, nella Sala Pegaso della sede della Presidenza della Regione Toscana, il 5 e 6 ottobre 2016. L’iniziativa è stata realizzata con il sostegno di AssoARPA.

Due giorni di confronto in cui i tecnici provenienti da Portogallo, Italia, Romania, Slovenia, Regno Unito, Danimarca ed altri paesi europei hanno analizzato tutti i diversi problemi di applicazione della norma, condiviso buone pratiche, discusso ulteriori azioni da intraprendere per migliorare l’implementazione della Direttiva quadro.

All’incontro hanno partecipato anche rappresentanti della Commissione Europea e di altre organizzazione internazionali come la FAO e l’UNECE.

Sulla pagina dedicata all’evento appena concluso, che ricordiamo si è svolto esclusivamente in lingua inglese, sono ora disponibili tutte le relazioni degli intervenuti.

Sul canale Flickr di Arpat sono disponibili le foto dell’incontro.

Nuova veste al bollettino delle acque marino-costiere del Friuli Venezia Giulia

bollettino

Nel nuovo bollettino di Arpa FVG è possibile conoscere le caratteristiche idrologiche delle acque marino-costiere della Regione, suddivise in 3 aree a caratteristiche simili.

Sono consultabili i valori di temperatura, salinità, pH, ossigeno disciolto e clorofilla a, misurati nello strato superficiale del mare e il loro confronto con i valori riferiti alla serie storica (periodo 2009-2015); le caratteristiche oceanografiche salienti del mese e gli aspetti particolari rilevati, dando maggior peso a quelli biologici; i dati medi giornalieri di temperatura del mare della stazione “Molo Fratelli Bandiera” (Ismar-Cnr) messi a confronto con quelli registrati a partire dal 1998.

Vai al bollettino di agosto

 

La qualità delle acque di fiumi e laghi in Toscana

acque-Toscana

Pubblicato on line da Arpa Toscana il report “Rete di monitoraggio acque superficiali interne: fiumi, laghi e acque di transizione – Risultati 2015 e triennio 2013-2015”. Le stazioni di monitoraggio di altrettanti corpi idrici, sono in tutto 266. Nel triennio 2013-2015 i corsi d’acqua che raggiungono l’obiettivo di uno stato ecologico buono-elevato sono quasi il 30%. Leggi il resto >

A Roma Water JPI “Water Challenges for a Changing World”

fontanile

L’acqua, la sua disponibilità e qualità, aspetti fondamentali per la vita del genere umano: lo hanno compreso bene i paesi europei che, a Roma, presentano gli oltre venti progetti dedicati a temi di ricerca e innovazione applicate a questa risorsa essenziale e che da tempo portano avanti un’iniziativa di programmazione congiunta sull’acqua, denominata “Joint Programming Initiative on Water Challenges for a Changing World” (Water JPI). Nel corso dell’evento, organizzato dall’ ISPRA, sarà illustrata la nuova versione aggiornata della Strategic Research and Innovation Agenda, adottata il 15 aprile e strutturata su cinque temi principali tra i quali il miglioramento della sostenibilità degli ecosistemi idrici per il benessere dell’uomo e lo sviluppo di sistemi idrici sicuri per i cittadini.

Link all’evento >

Pesticidi nelle acque: contaminato oltre il 63% dei punti controllati

pesticidi

Aumenta la percentuale della acque superficiali contaminate da pesticidi: in quasi il 64% dei 1.284 punti di monitoraggio è stata riscontrata la presenza di queste sostanze inquinanti (nel 2012 la percentuale era 56,9). Il dato complessivo indica un’ampia diffusione della contaminazione, maggiore nelle acque di superficie, ma elevata anche in quelle sotterranee, con pesticidi presenti persino nelle falde profonde naturalmente protette da strati geologici poco permeabili.

In totale sono state trovate 224 sostanze diverse, un numero maggiore rispetto agli anni precedenti (175 nel 2012). In aumento anche fungicidi e insetticidi. Sono solo alcuni alcuni dei dati contenuti nell’edizione 2016 del Rapporto Nazionale Pesticidi nelle Acque dell’ISPRA, il report dell’istituto che scatta un’istantanea sulla qualità ambientale delle acque superficiali e sotterranee.

Leggi il resto >

Sversamento a Genova: conclusa la prima fase di lavoro con ARPA Liguria e ISPRA

genova_sversamento

Dichiarata cessata l’emergenza locale in mare a Savona e poi a Genova, nel corso degli ultimi sopralluoghi è stato rilevato un evidente miglioramento dello stato della superficie dell’acqua lungo i corsi del Torrente Polcevera, mentre nei rii Fegino e Pianego, dove l’odore di idrocarburi era ancora ben percettibile, proseguono le attività di asportazione laddove si evidenziano evidenti iridescenze. Il resoconto degli interventi di Arpa Liguria e Ispra.

Leggi il resto ›