Le diverse facce dell’ozono

Ozono Nasa

Abbiamo dei problemi con l’ozono: dove vorremmo ce ne fosse tanto (nella media atmosfera, per schermarci dai pericolosi raggi ultravioletti) di ozono ce n’è poco; dove vorremmo ce ne fosse poco (nella bassa atmosfera dove crea danni a piante e animali -esseri umani inclusi -) di ozono ce n’è fin troppo. Leggi il resto >

Qualità dell’aria in Toscana: i dati 2015

qualriatosc

La Relazione annuale sullo stato della qualità dell’aria nella regione Toscana – anno 2015 offre una panoramica dello stato della qualità dell’aria ambiente della regione, che emerge dall’analisi dei dati provenienti da: la rete regionale di monitoraggio,le stazioni locali,i risultati delle campagne indicative effettuate tramite mezzi mobili,esame dei trend delle serie storiche effettuato per i parametri PM10, PM2,5, biossido di azoto e ozono. Pur configurandosi un quadro nel complesso positivo, per tre inquinanti (PM10, biossido di azoto e ozono) nel corso del 2015 sono emerse tuttavia criticità relativamente al rispetto dei limiti o dei valori obiettivo indicati dalla normativa. Leggi il resto >

Report sulla qualità dell’aria 2015 in Friuli Venezia Giulia

qualaria-fvg

Le avverse condizioni meteo-climatiche che si sono avute a fine anno e nei mesi estivi del 2015 hanno pesantemente condizionato lo stato di qualità dell’aria in Friuli Venezia Giulia. E’ questo in sintesi ciò che emerge dal report dell’Agenzia regionale per la protezione dell’ambiente del Friuli Venezia Giulia (Arpa) ora disponibile sul sito web, insieme con i relativi open data. Leggi il resto >

Piano regionale di tutela della qualità dell’aria in Sicilia, Agglomerato di Palermo (prima parte)


E’ stata pubblicata la prima parte del focus sull’agglomerato di Palermo che contiene una rivalutazione con adeguamento delle stime di traffico e un approfondimento sul territorio del Comune di Palermo.Il documento costituisce un primo approfondimento della qualità dell’aria nel comune di Palermo, utile agli amministratori nelle scelte da adottare per il miglioramento della qualità dell’aria, ai sensi di quanto previsto all’art. 11 del Dlgs 155/2010. Leggi il resto >

“Aria viziata a scuola”, misurazioni in 150 classi altoatesine

AppaBolzano-AriaViziataScuola-180x180

Terminata la campagna di sensibilizzazione “Aria viziata a scuola” sul tema della qualità dell’aria nelle scuole altoatesine. L’iniziativa, promossa dal Laboratorio di chimica fisica dell’Appa Bolzano, ha portato ad effettuare misure della concentrazione di anidride carbonica in 150 aule, coinvolgendo ca. 3000 persone fra docenti, ragazzi e dirigenti. Leggi il resto >

L’impatto dell’aeroporto di Pisa sulla qualità dell’aria

pisa

Nella sessione poster del Convegno di Alessandria, Moreno Comelli (Ifac-Cnr), Valeria Tricarico e Gaetano Licitra (Arpa Toscana) hanno presentato uno studio realizzato, secondo le metodologie sviluppate da ESCAPE (European Study of Cohorts for Air Pollution Effects), per valutare il contributo del traffico aeroportuale sui livelli di inquinamento atmosferico nella città di Pisa. Link allo studio >       Link agli atti della sessione poster del Convegno >

On line la relazione regionale sulla qualità dell’aria 2015 in Veneto

arpav

Il rapporto di Arpav illustra lo stato della qualità dell’aria a livello regionale utilizzando i dati delle 34 centraline fisse dislocate sul territorio veneto; sono disponibili anche i risultati del progetto di monitoraggio delle concentrazioni delle diossine in siti di background, realizzato tra febbraio 2015 e gennaio 2016. Leggi il resto >

Incidenza dei vettori navali Ro/Ro sulla qualità dell’aria portuale

traghetti

“Incidenza dei vettori navali Ro/Ro sulla qualità dell’aria portuale: verifica del rispetto del limite di emissione di NOx” è il titolo della relazione che mercoledì 8 giugno, a partire dalle 15.05, all’interno del VI Convegno Nazionale Agenti Fisici, esporranno i tecnici del Dipartimento Arpal di Genova.

Leggi il resto >

La qualità dell’aria in Emilia-Romagna nel 2015

ER_QARIA

Polveri fini entro i limiti per quanto riguarda la media annuale, malgrado le condizioni atmosferiche, situazione più critica per l’ozono: questa in estrema sintesi la situazione registrata in Emilia-Romagna nel 2015. I dati e le informazioni sono disponibili online corredati da una nuova infografica.
Leggi il resto >