Servono Agenzie protagoniste del percorso verso l’unico sviluppo possibile, quello sostenibile

ganapini_200x

I nodi indicati già nell’ottobre del 1999 alla terza conferenza nazionale delle Agenzie ambientali, tenutasi a Napoli, vanno ancora sciolti con il contributo di ogni attore sociale, economico e istituzionale interessato ad Agenzie protagoniste del percorso verso l’unico sviluppo possibile, quello sostenibile, come sottolinea con forza la Laudato si’. Il contributo di Walter Ganapini, direttore generale di Arpa Umbria, in Ecoscienza 4/2016.

Continua a leggere Servono Agenzie protagoniste del percorso verso l’unico sviluppo possibile, quello sostenibile

Legge Snpa: un punto di partenza per indirizzi tecnici comuni, ma nel rispetto delle autonomie locali

 

bolzano_paesaggio300x

L’Appa Bolzano svolge la propria attività in conformità alle direttive emanate dalla Giunta provinciale ed è posta sotto la vigilanza della stessa. Inoltre è una ripartizione della Provincia autonoma di Bolzano e non gode di autonomia di bilancio. La nuova legge Snpa può essere un punto di partenza, che esalti anche le eccellenze già esistenti. È importante che la legge dia indirizzi, ma rispetti allo stesso tempo le Autonomie locali e in particolare quelle storiche delle Province di Bolzano e di Trento. L’intervento di Flavio V. Ruffini, direttore Appa Bolzano su Ecoscienza 4/2016.

Continua a leggere Legge Snpa: un punto di partenza per indirizzi tecnici comuni, ma nel rispetto delle autonomie locali

Legge Snpa: il percorso virtuoso avviato in Basilicata

arpa-molise

L’attuazione della legge che istituisce del Sistema nazionale a rete per la protezione dell’ambiente (Snpa) eliminerà ogni dubbio sulla tipologia e sulla qualità delle prestazioni rese dalle Agenzie grazie all’introduzione dei Lepta (livelli essenziali delle prestazioni tecniche ambientali) e alle norme tecniche vincolanti. Il percorso avviato dalla Regione e da Arpa Basilicata, insieme a Ispra e AssoArpa, per un’Agenzia più forte. Edmondo Iannicelli, direttore generale Arpa Basilicata, su Ecoscienza 4/2016.

Continua a leggere Legge Snpa: il percorso virtuoso avviato in Basilicata

Legge Snpa e Agenzie ambientali: “parlare la stessa lingua” tenendo conto dei differenti gradi di autonomia

boschini_opt

La legge 132/2016 di istituzione del Sistema nazionale a rete per la protezione dell’ambiente (Snpa) ha dato una risposta a molte delle esigenze manifestate dalle Agenzie, prima tra tutte la necessità di omogeneità dell’azione di conoscenza e controllo attraverso l’applicazione di norme tecniche comuni e condivise. Considerati i diversi gradi di autonomia delle Regioni e delle Province autonome, potranno esserci forme differenziate di recepimento della legge. Laura Boschini, direttore generale Appa Trento, su Ecoscienza 4/2016.

Continua a leggere Legge Snpa e Agenzie ambientali: “parlare la stessa lingua” tenendo conto dei differenti gradi di autonomia

Un percorso condiviso per un Sistema autorevole e pienamente operativo

 

summer_school_bortone300x

La Summer School di AssoArpa è stata un’opportunità importante per acquisire – insieme a una rappresentanza significativa dei principali interlocutori istituzionali e ai portatori di interesse – la consapevolezza della complessità e della delicatezza
 del percorso di attuazione della legge 132/2016 che istituisce il Sistema nazionale a rete per la protezione ambientale (Snpa).
 L’articolo di Giuseppe Bortone, direttore generale di Arpae Emilia-Romagna pubblicato sul nuovo numero di Ecoscienza.  Continua a leggere Un percorso condiviso per un Sistema autorevole e pienamente operativo

Arpae: una nuova organizzazione per l’ambiente in Emilia‐Romagna

gazzolo_opt

Paola Gazzolo, assessora alla Difesa del suolo e della costa, protezione civile e politiche ambientali e della montagna della Regione Emilia-Romagna, è intervenuta alla Summer school con una presentazione dal titolo Arpae: una nuova organizzazione per l’ambiente in Emilia‐Romagna.

Continua a leggere Arpae: una nuova organizzazione per l’ambiente in Emilia‐Romagna

Prospettive di attuazione della legge che istituisce il Snpa

marchesi_luca_arpa_fvg

Dal 29 al 30 settembre si è svolta a Cagliari, presso la Fondazione di Sardegna, la prima edizione della Summer school, un laboratorio strategico e un momento di condivisione, organizzata da AssoArpa e dedicata alle direzioni strategiche delle Agenzie. Abbiamo chiesto al presidente di AssoArpa, Luca Marchesi, le motivazioni e gli obiettivi di tale iniziativa.

Continua a leggere Prospettive di attuazione della legge che istituisce il Snpa

Arpa Sardegna e la riforma del sistema delle Agenzie ambientali

sanna

Ad Alessandro Sanna, direttore generale di Arpa Sardegna, abbiamo chiesto quali sono le aspettative dell’Arpa Sardegna riguardo alla legge che istituisce il Sistema nazionale a rete di protezione ambientale (Snpa) e sulle prospettive di accreditamento dei laboratori dell’Agenzia.

Continua a leggere Arpa Sardegna e la riforma del sistema delle Agenzie ambientali

La terzietà delle Agenzie ambientali: il punto di vista di Giorgio Assennato

assennato

A Giorgio Assennato, già direttore generale di Arpa Puglia, abbiamo posto questa domanda: “La terzietà delle Agenzie: il contesto normativo e organizzativo è sufficiente a garantirla?”

Continua a leggere La terzietà delle Agenzie ambientali: il punto di vista di Giorgio Assennato

Un nuovo “modus” nel controllo ambientale, la sfida è aperta

puglia_300x

Un nuovo modo di “fare controllo ambientale” dovrebbe consistere nell’affiancare agli strumenti classici di analisi chimica e fisica, gli strumenti innovativi come la modellistica previsionale o il sistema informativo geografico (GIS), magari pubblicati e accessibili sul web. Un tale Sistema, oltre ad assolvere al compito di vertificare il rispetto dei limiti normativi, assolverebbe alle finalità di comunicazione e di condivisione delle informazioni con altri utenti e con il pubblico. Per il Sistema nazionale di prevenzione ambientale la sfida è aperta. L’articolo di Massimo Blonda, direttore di Arpa Puglia. Continua a leggere Un nuovo “modus” nel controllo ambientale, la sfida è aperta