Il cinema come veicolo di informazione ambientale

Arpa Sicilia rinnova il suo impegno alla nona edizione del SiciliAmbiente Documentary Film Festival. Il percorso inaugurato lo scorso anno con la sottoscrizione della Carta di San Vito continua con la Sicilia Film Commission, l’Ufficio Scolastico Regionale e il Centro Sperimentale di Cinematografia. Apprezzate da turisti e residenti le attività dimostrative realizzate nello stand allestito in Via Savoia. Boom di iscrizioni per le visite dimostrative a bordo della motonave Teti.

Continua a leggere Il cinema come veicolo di informazione ambientale

Aree naturali del Veneto: una preziosa risorsa per realizzare attività educative

Il territorio veneto si estende dalla montagna al mare con spazi fortemente antropizzate coesistenti con una gran varietà di aree naturali e zone protette di alto valore naturalistico: dal Delta del Po, una delle maggiori aree umide del Mediterraneo, ai Parchi delle Dolomiti bellunesi, territori montani tra i più conosciuti dell’arco alpino; all’interno di questo mosaico variegato in continuità spaziale con le aree urbanizzate coesistono e quasi sopravvivono piccole aree naturali, biotopi, zone umide, cave abbandonate, stagni, torbiere ricche di biodiversità e fauna e flora locale.

Per valorizzare e salvaguardare questa risorsa, Arpa Veneto in collaborazione con Regione del Veneto ha realizzato una banca dati nell’ambito della Rete Regionale di Educazione Ambientale, che comprende aree naturali protette (parchi e riserve), siti rientranti nella rete Natura 2000 e molti altri biotopi, spesso non soggetti a forme particolari di tutela, che sono stati rilevati a seguito di un censimento realizzato dall’Agenzia Ambientale nel 2004 con la collaborazione di WWF Veneto.  Queste aree sono relitti di vasti biotopi naturali che caratterizzavano il territorio e che in seguito allo sviluppo urbano, industriale e agricolo sono drasticamente diminuiti di numero e estensione. La visita e conoscenza di questi ambienti superstiti ha un alto valore educativo poiché consente di acquisire la percezione diretta di com’era la realtà originaria storico – ambientale del territorio e costituisce un prezioso termine di paragone tra le condizioni di partenza di un processo e le condizioni attuali, utile per stimolare la riflessione e la consapevolezza per una tutela e valorizzazione da parte delle comunità.

Attraverso la conoscenza dell’area, dei suoi aspetti naturalistici e di identità culturale, è possibile realizzare interessanti attività didattiche ed educative, che prevedono l’osservazione della fauna e della flora, degli aspetti geomorfologici e di elementi del paesaggio che caratterizzano la storia e la cultura dei luoghi.

Educare nei Parchi. Per supportare gli insegnanti nella progettazione di azioni educative all’interno delle aree naturali, Arpa Veneto ha realizzato una guida che descrive tutte le aree protette del Veneto nei loro aspetti ambientali, naturalistici e storico-culturali, dando particolare rilievo alle strutture di educazione ambientale presenti e alle specifiche attività didattico-educative proposte dagli enti gestori delle aree, in collaborazione con associazioni e cooperative. Strutturata secondo gli ambienti geografici di riferimento, la pubblicazione è corredata da foto e cartografia delle aree, indicazioni su enti e soggetti gestori, note sull’ospitalità e pubblicazioni specifiche per approfondire aspetti particolari.

Due passi nelle aree naturali è la rubrica presente nella newsletter dell’Agenzia che ogni mese propone un itinerario da percorrere, a seconda della stagione,  in modo sostenibile (a piedi, in bicicletta, con gli sci, con le ciaspole,  con i mezzi pubblici, etc.) per visitare la nostra regione e le sue ricchezze naturalistiche. L’idea è quella di suggerire percorsi che prevedono visite ad aree naturali, ma anche a borghi e a luoghi significativi dal punto di vista culturale, artistico, spirituale e, perché no, enogastronomico.

Connettere i ragazzi alla natura e all’ambiente. Le proposte educative per la sostenibilità di Arpa FVG

Quest’anno il tema scelto per la Giornata dell’ambiente è Connecting People to Nature. Il Laboratorio Regionale di Educazione Ambientale (LaREA) di Arpa FVG oramai da vent’anni è impegnato nell’avvicinare, sensibilizzare ed educare i ragazzi (e non solo) ai temi della sostenibilità ambientale nel segno degli Obiettivi dell’Agenda 2030 per lo Sviluppo Sostenibile dell’ONU.

Continua a leggere Connettere i ragazzi alla natura e all’ambiente. Le proposte educative per la sostenibilità di Arpa FVG

Arpa Campania: riparte l’educazione ambientale a Benevento

Da più di dieci anni il dipartimento di Benevento dell’Arpa Campania organizza attività di educazione ambientale. Un impegno che nel 2012 è stato premiato al Quirinale con l’assegnazione del premio Immagini per la Terra. Da poche settimane sono ripresi gli incontri con le scuole.

Continua a leggere Arpa Campania: riparte l’educazione ambientale a Benevento

Airpack, la “buona aria” nelle aule scolastiche

Una qualità dell’aria scadente in luoghi chiusi come le scuole può avere un impatto sulla salute degli studenti e del personale scolastico, contribuendo alla diffusione di infezioni respiratorie, allergie, asma, così come mal di testa e stanchezza mentale. Il kit educativo Airpack aiuta a capire cosa fare. Continua a leggere Airpack, la “buona aria” nelle aule scolastiche

ECOSCIENZA – L’economia circolare è il nostro futuro

È  online il nuovo numero di Ecoscienza; al centro l’evoluzione delle politiche e delle azioni verso l’economia circolare. Gli altri argomenti: l’educazione alla sostenibilità e le strategie educative collegate alle politiche non solo ambientali, la relazione della Commissione ecomafie e l’applicazione della legge ecoreati. Leggi il resto >

Arpa Sicilia e la promozione della cultura ambientale orientata alla sostenibilità

Mercoledì 10 maggio si svolgerà a Palermo il convegno “Educazione-Ambiente-Sostenibilità”.

Con la sottoscrizione di appositi Protocolli di Intesa ARPA Sicilia, il Laboratorio regionale InFEA, l’Ufficio Regionale Scolastico ed il Comune di Palermo hanno deciso di aderire ad un originale percorso comune, attraverso il quale favorire scelte consapevoli da parte dei cittadini e indurre un nuovo equilibrato rapporto con l’ambiente, assumendo l’Educazione all’Ambiente ed allo Sviluppo Sostenibile come lo strumento più efficace per veicolare i principi e i paradigmi culturali della sostenibilità.

Educazione green, attenzione alle aree rurali, la Scuola protagonista del cambiamento, un rinnovato impegno per una fruizione sostenibile delle aree naturali protette.

Sono questi alcuni dei propositi comuni che caratterizzano l’intesa.

Il quadro di riferimento è costituito dai contenuti della “Carta di Roma”, sottoscritta a novembre scorso dai Ministri dell’Ambiente e dell’Istruzione, a conclusione della II^ Conferenza Nazionale dell’Educazione Ambientale, che individua un programma di impegni nel medio e lungo periodo, prevedendone la realizzazione anche con l’impiego delle le risorse del PON 2014/2020.

Il Sistema regionale InFEA della Sicilia raggiunge un importante traguardo e diventa più ricco con la collaborazione di questi due importanti istituzioni: la città capoluogo della Sicilia e l’istituzione responsabile dell’Istruzione formale.

In particolare ARPA SICILIA, attraverso l’impegno diretto del Laboratorio InFEA, che è il centro di coordinamento regionale delle attività di educazione, formazione ed informazione ambientale in Sicilia, si impegna a fornire il supporto alle azioni per la promozione del nuovo Laboratorio di Educazione Ambientale del Comune di Palermo ed alla promozione e diffusione delle iniziative, che saranno realizzate in collaborazione con gli operatori ed i referenti In.F.E.A. che agiscono a livello territoriale e nei quartieri.

Inoltre si sono stabiliti i termini della collaborazione per la progettazione e la realizzazione di percorsi formativi di Educazione all’Ambiente ed alla Sostenibilità per insegnanti e operatori ambientali, centrati sul sistema di valori costituito dalla biodiversità, elemento caratterizzante le Aree Protette e fondamentale per il recupero delle radici socio antropologiche del territorio e la valorizzazione della sua identità culturale.

La valorizzazione della Biodiversità, insieme alla sperimentazione e la diffusione di pratiche di sostenibilità ambientale, stanno alla base della promozione di una rete/laboratorio di Educazione Formazione Informazione Ambientale nella città di Palermo.

L’impegno comune è collaborare per creare il contesto idoneo a favorire l’attuazione di percorsi educativi e formativi rivolti prevalentemente ai giovani, in cui le tre istituzioni (scolastica, amministrativa ed ambientale) agiscono insieme, valorizzando ciascuna le proprie competenze, e aumentando l’efficacia dell’azione.

E’ prevista l’attivazione della collaborazione con Università, Associazioni, Enti di ricerca, Enti locali, Consorzi, operatori di AA.NN.PP., altre Agenzie Regionali per la Protezione dell’Ambiente, oltre ai soggetti aderenti al Sistema InFEA regionale, (CEAS, ASSOCIAZIONI e FATTORIE DIDATTICHE).

Il quadro di riferimento metodologico e valoriale è costituito dai contenuti delle Linee Guida per l’accreditamento dei Centri e delle attività di Educazione all’Ambiente ed alla Sostenibilità il cui contenuto è stato determinato attraverso un processo di riflessione/progettazione partecipata, coordinato dal Laboratorio regionale InFEA, al quale hanno contribuito nel tempo i diversi i soggetti, pubblici e privati, che aderiscono alla RETE regionale InFEA.

Palermo Capitale Italiana della Cultura 2018, sarà l’occasione in più per dimostrare come l’ambiente e l’educazione alla sostenibilità sono risorse fondamentali, insieme agli altri fattori della cultura, per giocare bene l’importante sfida che pone la città capoluogo e, quindi, l’intera Sicilia, sotto i riflettori della ribalta nazionale.

Un’occasione da non perdere per chi guarda al futuro possibile e crede nella possibilità di un miglioramento della qualità dell’ambiente, del rapporto tra l’uomo e l’ambiente e, più complessivamente, della condizione umana.

Il programma dell’iniziativa

https://www.facebook.com/InFEASicilia/

A cura di:
ARPA Sicilia
UOC-SG2 Formazione, comunicazione, informazione Educazione Ambientale- Laboratorio Regionale InFEA
Il Direttore Calogero Di Chiara

Educazione alla sostenibilità: accordo tra Arpa, Laboratorio InFEA e Ufficio Regionale Scolastico della Sicilia

Con la avvenuta sottoscrizione da parte dei Ministri dell’Ambiente e dell’Istruzione della “Carta di Roma”, a conclusione della II^ Conferenza Nazionale di Educazione Ambientale svoltasi a Roma nel Novembre 2016, è stata prevista la realizzazione di un programma di impegni, nel medio e lungo periodo.

Continua a leggere Educazione alla sostenibilità: accordo tra Arpa, Laboratorio InFEA e Ufficio Regionale Scolastico della Sicilia

EVENTI – Ortinparco 2017 a Levico, tema le “trasparenze”

Con l’arrivo della primavera ritorna Ortinparco, la kermesse dedicata all’orto e al giardinaggio ospitata nello storico Parco asburgico delle Terme di Levico. L’edizione 2017, dal 22 al 25 aprile, sarà dedicata alle “trasparenze”, interpretate nelle installazioni di orti-giardini temporanei. Due mostre didattiche di Appa Trento saranno a disposizione di scuole e cittadinanza. Leggi di più

Scuola.Ambiente, un pacchetto di proposte per le scuole dell’Alto Adige

L’Agenzia provinciale per l’ambiente di Bolzano propone ogni anno vari progetti di educazione ambientale attraverso il pacchetto Scuola.Ambiente. Le proposte sono rivolte a tutte le scuole dell’Alto Adige: scuole primarie, secondarie di primo e secondo grado e scuole professionali. Continua a leggere Scuola.Ambiente, un pacchetto di proposte per le scuole dell’Alto Adige