La situazione ambientale a Livorno dopo l’alluvione

Arpa Toscana ha fatto il punto degli accertamenti sinora effettuati per gli aspetti ambientali, dopo il nubifragio che sabato 9 settembre ha colpito la città di Livorno, riguardo in particolare all’allagamento della raffineria Eni e alla conseguente fuoriuscita dall’impianto di acqua e idrocarburi che si sono riversati in alcuni corsi d’acqua.

Continua a leggere La situazione ambientale a Livorno dopo l’alluvione

Incendio nella ditta Eredi Bertè di Mortara (PV)

Proseguono le attività dei tecnici di Arpa Lombardia a Mortara in provincia di Pavia dove, nelle prime ore del 6 settembre, si è sviluppato un imponente incendio all’interno della ditta Eredi Bertè, che tratta rifiuti pericolosi e non pericolosi. Gli odori generati dalla combustione hanno interessato anche l’area di Novara e le province di Vercelli e Alessandria richiedendo l’intervento anche dei tecnici di Arpa Piemonte.

Continua a leggere Incendio nella ditta Eredi Bertè di Mortara (PV)

Due laboratori mobili a Scampia per l’incendio al campo rom

Il 27 agosto un incendio è divampato in un campo rom a Scampia, periferia di Napoli. Arpac è intervenuta con due laboratori mobili: sul web diffusi i risultati del monitoraggi. Continua a leggere Due laboratori mobili a Scampia per l’incendio al campo rom

L’intervento di Arpa Molise per l’incendio dello stabilimento Fiat a Termoli

Tecnici di Arpa Molise sono intervenuti lunedì 24 luglio 2017 per valutare i danni ambientali derivanti dal vasto incendio che ha interessato l’area industriale di Termoli.

Continua a leggere L’intervento di Arpa Molise per l’incendio dello stabilimento Fiat a Termoli

Cova, riapertura dopo tre mesi di sospensione

Il presidente della Regione Basilicata nel corso di una conferenza stampa ha illustrato le motivazioni per cui sono state riavviate le attività dell’impianto, auspicando che Eni mantenga anche in futuro la linea di responsabilità adottata in questa fase”

Continua a leggere Cova, riapertura dopo tre mesi di sospensione

Accordo in Lazio per gestire le emergenze sanitarie e ambientali

Siglato a Viterbo un protocollo di intesa per il controllo e la gestione delle emergenze sanitarie e ambientali tra l’Arpa Lazio, la Asl di Viterbo, i Vigili del fuoco della Provincia di Viterbo e l’Istituto zooprofilattico sperimentale della Toscana e del Lazio.

Continua a leggere Accordo in Lazio per gestire le emergenze sanitarie e ambientali

Servizi di pronta disponibilità e di risposta alle emergenze

Tra le attività svolte da AssoArpa sulla base di programmi annuali delle diverse aree di lavoro, vi è quella relativa alla gestione delle emergenze ambientali che ha portato alla definizione del documento Servizi di Pronta disponibilità e di risposta alle emergenze. Continua a leggere Servizi di pronta disponibilità e di risposta alle emergenze

“Tenetevi tutti pronti all’emergenza!” fronteggiare una fake news virale con i social e il sito istituzionale

Il caso dell’incendio Veritas a Marghera (Venezia) dello scorso 7 giugno. Il supporto del Simage (Sistema integrato per il monitoraggio ambientale e la gestione delle emergenze), l’attività di Arpa Veneto e la comunicazione in emergenza.

Continua a leggere “Tenetevi tutti pronti all’emergenza!” fronteggiare una fake news virale con i social e il sito istituzionale

L’Ingv e la comunicazione in emergenza

Quando un evento sismico o vulcanico colpisce l’Italia, è l’Istituto nazionale di geofisica e vulcanologia (Ingv), Centro di competenza per il rischio sismico e vulcanico del Dipartimento della Protezione civile (DPC) in Italia, a dare il via a una catena di azioni che attivano in pochi minuti il meccanismo nazionale di Protezione civile che avvia, tra l’altro, i soccorsi alle popolazioni colpite.

Continua a leggere L’Ingv e la comunicazione in emergenza

Appa Bolzano: per emergenze ambientali attivi due servizi di reperibilità

Parte della strumentazione di misura e campionamento a disposizione del servizio di reperibilità (foto: Appa Bolzano)L’Agenzia provinciale per l’ambiente di Bolzano interviene in caso di emergenze ambientali nei diversi settori di competenza. Oltre alle attività istituzionali offre supporto ad altri enti nella valutazioni di situazioni di salute pubblica.

All’interno dell’Agenzia operano, oltre agli uffici preposti al controllo e tutela, anche due gruppi di reperibilità che intervengono rispettivamente in situazioni di emergenze chimiche (incendi industriali, fuoriuscita di materiali pericolosi, fughe di sostanze tossiche,…) e di rischio contaminazioni di acque e suolo. I gruppi di reperibilità garantiscono un’operatività 24h  e sono dotati di diversi strumenti di rilevazione istantanei e di campionamento. In caso di emergenza, i vigili del fuoco e il personale della protezione civile della Provincia possono contattare l’addetto/a reperibile per richiedere un eventuale intervento in loco.

Tra le emergenze ambientali affrontate recentemente segnaliamo lo smarrimento di un misuratore di livello contenente una sorgente radioattiva all’interno di un’acciaieria a Bolzano. Tale sorgente radioattiva era utilizzata per tenere sotto controllo i processi dentro le lingottiere. Lo smarrimento si è verificato nel corso di lavori di manutenzione.

La sorgente radioattiva ritrovata all’interno dello stabilimento di Bolzano

Nel caso specifico l’intervento del Laboratorio di chimica fisica, competente per il settore radioattività, ha previsto l’esecuzione di misure di controllo sui materiali in uscita dallo stabilimento. Parallelamente sono state intensificate le attività di controllo del materiale in entrata ai forni, che hanno infine permesso il recupero della sorgente radioattiva in sicurezza e senza rischi per i lavoratori e la popolazione.
Leggi tutta la news sul sito web dell’Appa Bolzano.