PM10: valore limite giornaliero per più di 35 giorni superato in 18 stazioni del Piemonte

Anche in Piemonte i livelli di inquinamento atmosferico sono critici. Il valore limite giornaliero per la protezione della salute umana del particolato PM10 è stato superato in 18 stazioni, circa il 35%. Le stazioni interessate sono in particolare quelle collocate nell’agglomerato torinese, le stazioni dei capoluoghi di provincia della zona centrale della regione e le stazioni di traffico. I capoluoghi di provincia con un numero di superamenti inferiore al valore limite sono Biella, Cuneo e Verbania. Leggi il resto

Qualità dell’aria critica in molte zone della Toscana

In molte aree della Toscana si sta registrando in questi giorni una situazione critica dal punto di vista della qualità dell’aria; l’indice di criticità per la qualità dell’aria (ICQA), cioè il contatore combinato tra il numero di giorni di superamento di PM10 rilevati e il numero di giorni con condizioni meteo favorevoli all’accumulo degli inquinanti, ha infatti raggiunto un valore tale da richiedere ai Comuni l’adozione di interventi contingibili e urgenti. Continua a leggere Qualità dell’aria critica in molte zone della Toscana

Situazione dell’aria in provincia di Bolzano

In Alto Adige la situazione PM10 non è drammatica come in altre città italiane. Dai rilevamenti giornalieri effettuati dalle stazioni di misura dislocate sul territorio altoatesino, risulta che nel periodo dal 01/12 al 12/12/2016 l’unica stazione di misura che ha segnato valori sopra la soglia giornaliera è stata Laces.

Continua a leggere Situazione dell’aria in provincia di Bolzano

In Veneto condizioni critiche per il PM10, l’informazione al pubblico

A causa delle condizioni meteorologiche stabili e con forti inversioni termiche, la situazione dell’inquinamento dell’aria nelle zone pianeggianti del Veneto, come nel resto della pianura padana, è critica. Almeno fino al 15 dicembre persisterà l’alta pressione con tempo stabile. Non sono quindi previste precipitazioni tali da favorire una significativa riduzione delle concentrazioni di polveri sottili.

Continua a leggere In Veneto condizioni critiche per il PM10, l’informazione al pubblico

Toscana: Piano regionale per la qualità dell’aria

In corso in Toscana il procedimento per il nuovo Piano regionale per la qualità dell’aria che, tra i vari aspetti, si propone di coordinare, monitorare e supportare l’attuazione dei Piani di Azione Comunale, dove sono previsti gli interventi strutturali nonché quelli contingibili urgenti che i Comuni devono adottare in base al nuovo Indice di criticità per la qualità dell’aria. Continua a leggere Toscana: Piano regionale per la qualità dell’aria

La relazione annuale sullo stato della qualità dell’aria in Sicilia e la revisione dell’inventario delle emissioni

arpa-sicilia

E’ on line, e scaricabile da questa pagina, il documento Relazione annuale sullo stato della qualità dell’aria nella regione Sicilia anno 2015 e la revisione dell’inventario delle emissioni per gli anni 2005-2007-2012 con i relativi allegati. Vai alla relazione e agli allegati >

Bacino padano e qualità dell’aria

image
A Ecomondo, si è svolto un convegno per fare il punto sulle misure messe in campo dalle regioni e sulle iniziative future riguardo alla qualità dell’aria. Presente, insieme ai rappresentanti di enti e istituzioni del bacino padano, anche la Provincia autonoma di Trento.

Continua a leggere Bacino padano e qualità dell’aria

Uso della legna come combustibile e qualità dell’aria

legna-2

L’uso della legna come combustibile provoca un aumento delle emissioni di polveri sottili e delle concentrazioni di composti, come  gli idrocarburi policiclici aromatici e il carbonio, rilevabili sulla parte più fine del particolato. Arpa Veneto ha pubblicato un nuovo opuscolo informativo con informazioni sull’uso sostenibile di stufe e caminetti. L’uso della legna come combustibile è anche oggetto della convenzione stipulata tra l’Agenzia e il Comune di Verona che prevede il monitoraggio della qualità dell’aria nel periodo invernale

Continua a leggere Uso della legna come combustibile e qualità dell’aria

Molestie da camini e caminetti: cosa possiamo fare?

26ott2016_canne_fumarie

L’autunno è la stagione nella quale iniziamo a riscaldare le nostre case aumentando le emissioni di inquinanti in atmosfera. Alle volte queste emissioni, oltre a peggiorare la qualità dell’aria, producono disagio e fastidio nelle case dei nostri vicini.  Arpa Fvg ha predisposto una breve linea guida  con l’intento di guidare le persone alla scelta migliore per risolvere questi problemi. Leggi il resto >

Tutela della qualità dell’aria: nuova norma in Toscana

image

Una recente Delibera di Giunta regionale della Toscana aggiorna le linee guida regionali per la messa a punto, da parte dei Comuni, dei Piani di Azione Comunale per il risanamento della qualità dell’aria e dall’altra viene definito il sistema di calcolo in base al quale vengono individuate le situazioni critiche caratterizzate da concentrazioni di PM10 superiori alla soglia di 50 µg/m3, oltre la quale è ipotizzabile l’intervento di natura contingibile e urgente a cura dei Sindaci dei Comuni delle aree critiche. Leggi il resto >