Rifiuti urbani: la situazione in Friuli Venezia Giulia

In Friuli Venezia Giulia la raccolta differenziata è aumentata più di 1 punto percentuale nel 2016 rispetto all’anno precedente, passando dal 64% a 65,9%. Anche la produzione totale di rifiuti urbani è in rialzo, così come la produzione pro capite. Continua a leggere >

Toscana: 9 province su 10 devono ancora raggiungere il 65% di differenziata

Un quadro della situazione in Toscana per quanto riguarda i rifiuti urbani prodotti e la raccolta differenziata, con una particolare attenzione al tema dei rifiuti prodotti dai turisti e di come si possa potenziarne la raccolta differenziata.

Continua a leggere Toscana: 9 province su 10 devono ancora raggiungere il 65% di differenziata

Le slide della presentazione del rapporto Ispra “Rifiuti urbani 2017”

Le slide della presentazione del rapporto Ispra “Rifiuti 2017”, che si è tenuta il 31 ottobre 2017. Continua a leggere Le slide della presentazione del rapporto Ispra “Rifiuti urbani 2017”

Rifiuti urbani di nuovo in crescita in Italia, i dati Ispra

Presentata a Roma la nuova edizione del Rapporto Rifiuti urbani dell’Ispra, disponibili tutti i dati 2016 a livello nazionale, regionale, provinciale e comunale in Italia. Continua a leggere Rifiuti urbani di nuovo in crescita in Italia, i dati Ispra

Alto Adige, analisi merceologica rifiuti urbani 2017, il 25 ottobre presentazione dei risultati

Vaglio con maglia a cerchio per la vagliatura della frazione fine <40mm (Foto: Agenzia provinciale per l’ambiente, A. Marri)Tra settembre 2016 e giugno 2017 i rifiuti urbani di tutti i Comuni dell’Alto Adige sono stati cerniti e analizzati per rilevare l’attuale situazione della raccolta differenziata. Il 25 ottobre a Bolzano la presentazione dei risultati. Continua a leggere Alto Adige, analisi merceologica rifiuti urbani 2017, il 25 ottobre presentazione dei risultati

Rifiuti trentini smaltiti a Bolzano, firmata l’intesa tecnica

L’accordo, siglato tra le Agenzie per l’ambiente, prevede che i rifiuti urbani del Trentino siano trattati nel termovalorizzatore di Bolzano e contestualmente che i rifiuti organici siano trattati nell’impianto di Cadino. «Così rafforziamo il partenariato strategico con Trento nell’ambito della tecnica per la tutela dell’ambiente», sottolinea il direttore dell’Appa Bolzano, Flavio Ruffini. Leggi il resto>

Sardegna, pubblicato il 17° rapporto sulla gestione dei rifiuti urbani

Il rapporto illustra il quadro dei rifiuti urbani (RU) raccolti e gestiti nel 2015, ricavati dall’incrocio delle informazioni fornite da Comuni e loro associazioni e quelle fornite dagli impianti che ricevono e trattano i rifiuti. Rispetto al 2014, lieve flessione per i rifiuti urbani.

Continua a leggere Sardegna, pubblicato il 17° rapporto sulla gestione dei rifiuti urbani

RIFIUTI URBANI – Presentato a Roma il rapporto nazionale rifiuti urbani dell’Ispra

Giunto alla sua diciottesima edizione, il Rapporto rifiuti urbani è frutto di una complessa attività di raccolta, analisi ed elaborazione di dati da parte del Servizio Rifiuti dell’Ispra, in attuazione di uno specifico compito istituzionale previsto dall’art. 189 del Dlgs n. 152/2006.

Continua a leggere RIFIUTI URBANI – Presentato a Roma il rapporto nazionale rifiuti urbani dell’Ispra

Rifiuti urbani, la situazione in Friuli Venezia Giulia

rdiff_2015_fvg

Rifiuti domestici, rifiuti non pericolosi, rifiuti provenienti dallo spazzamento delle strade, rifiuti giacenti sulle strade, rifiuti vegetali provenienti da aree verdi, giardini, parchi e aree cimiteriali e i rifiuti provenienti da esumazioni ed estumulazioni: sono questi i così detti rifiuti urbani. La produzione di questo tipo di rifiuti viene monitorata attraverso  il calcolo di alcuni indicatori, quali la produzione totale e pro capite, la produzione di rifiuti indifferenziati e la percentuale di raccolta differenziata. In base a questi parametri, qual è lo stato di fatto della produzione di rifiuti urbani in Friuli Venezia Giulia, a fronte degli ultimi dati disponibili? Leggi il resto>

I rifiuti da imballaggio in Piemonte

poster arpa riduzione rifiuti

In Piemonte gli imballaggi immessi al consumo sono stati 881.630 tonnellate considerando sia gli imballaggi di provenienza domestica, sia quelli prodotti dalle attività commerciali e industriali (dati 2013). Ad aprile 2016 il Consiglio regionale del Piemonte ha approvato il Piano di gestione dei rifiuti urbani che individua misure e interventi per ridurre la produzione di rifiuti organici, di imballaggio e i beni durevoli. Leggi il resto