I rifiuti speciali in FVG nel 2014

RS 14

Qual è l’andamento della produzione dei rifiuti speciali in Friuli Venezia Giulia? Che tipi di rifiuti speciali sono stati prodotti maggiormente in regione durante il 2014? Arpa FVG risponde a queste domande facendo il punto sullo stato di produzione dei rifiuti speciali, ovvero quei rifiuti che, a differenza degli urbani di origine domestica, derivano da attività produttive di industrie e aziende. Leggi il resto >

Revet: l’economia circolare da trent’anni abita in Toscana

revet

Revet ha fatto dell’economia circolare un elemento portante della sua attività, nonostante i dati sulla raccolta differenziata in Toscana non sia tra le prime in Italia. Da un trentennio ormai, questa realtà produttiva fa economia circolare nel territorio, raccogliendo, selezionando e avviando al riciclo cinque materiali (plastiche, alluminio, acciaio, vetro, cartoni poliaccoppiati per alimenti, come il Tetrapak) derivanti dalle raccolte differenziate toscane e dalle attività industriali e manifatturiere. Revet recycling, invece, ottiene dalle plastiche un granulo con caratteristiche tecniche simili ai polimeri vergini, ma costo più basso. Il granulo, per le sue caratteristiche, può essere trasformato in nuovi prodotti utilizzati dall’industria dei moto-veicoli, o in materiali per la casa e molto altro. Leggi il resto >

Alto Adige: via libera al 3° aggiornamento del piano gestione rifiuti

AppaBolzano-rifiuti-organici-180x180

Con il terzo aggiornamento si punta ad aumentare la capacità degli impianti locali di trattare i rifiuti organici, il “bio” della raccolta differenziata. Comuni e associazioni altoatesine hanno tempo fino a fine luglio per presentare all’Appa Bolzano eventuali osservazioni.  Link al video sull’account YouTube della Provincia di Bolzano, playlist “Ambiente”

Cinque comuni trentini tra i primi dieci «ricicloni» d’Italia

comuni_ricicloni_2016.1467272794

Il Trentino anche quest’anno al top della classifica di Legambiente “Comuni ricicloni”, giunto alla XXIII edizione. Le classifiche comprendono i Comuni che hanno partecipato al concorso e che risultano avere, oltre ad una percentuale di raccolta differenziata (RD) uguale o superiore al 65%, una produzione procapite di rifiuto indifferenziato (data dalla somma del secco residuo e dalla quota non recuperata dei rifiuti ingombranti) inferiore o uguale ai 75 Kg /anno/abitante. Le graduatorie sono stilate in base alla più bassa produzione di rifiuto indifferenziato. Leggi il resto

Gestire i rifiuti per sprecare meno cibo

ER_ecoscienza_spreco
Lo spreco alimentare va sempre più delineandosi come un tema di grande rilevanza anche nel campo delle politiche europee e nazionali in materia di gestione/prevenzione dei rifiuti. Su Ecoscienza l’intervista ad Andrea Segrè, che illustra la proposta di legge per limitare lo spreco di cibo, e alcuni articoli collegati a studi ed esperienze in Emilia-Romagna. Link alla rivista >

Come costruire una compostiera

compostiera

Il rifiuto umido può essere una risorsa? Perché è importante separarlo dal resto dei rifiuti? Come recuperarlo a casa propria? Parte da tre semplici domande questo video tutorial (realizzato dal regista Diego Cenetiempo della Cappella Underground di Trieste) che attraverso un’intervista a Daniele Della Toffola dell’Arpa FVG – LaREA, cerca di fornire delle istruzioni pratiche a tutti coloro che vorranno costruire nel proprio giardino una pratica compostiera, per trasformare i rifiuti organici in un prezioso terriccio da utilizzare per le piante e l’orto e limitare così l’impatto ambientale dovuto ai trasporti e allo smaltimento dei rifiuti. Link al video >

Come separare i rifiuti, il video “Differenziamoli tutti”

ER_video_rifiuti_rer

Il video “Differenziamoli tutti” è stato girato nell´ambito della campagna regionale dell’Emilia-Romagna “Chi li ha visti?”. Circa il 60% di ciò che si trova nell’indifferenziato potrebbe essere recuperato se si facesse una raccolta differenziata più accurata, come emerge dai dati raccolti da Regione e Arpae.

Link al video >

Conoscere e gestire il Marine Litter

Convegno a Roma il 25 Maggio presso la sede della società geografica italiana, a partire dalle 9:30. Durante l’evento verranno presentati gli strumenti messi a punto nel corso del progetto SMILE finanziato dal Programma Life+ (www.life-smile.eu) che ha come capofila la Regione Liguria, ed al quale partecipa ARPA Liguria.

La presenza di rifiuti in mare e sulla costa costituisce una minaccia concreta all’economia del turismo e rappresenta un problema di gestione per i Comuni Costieri. Le iniziative puntuali di pulizia non possono essere l’unica soluzione: è necessaria una vera e propria strategia di prevenzione su più fronti e un approccio integrato costa-entroterra.

Leggi il resto >