Arsenico negli alimenti, uno studio esplorativo dell’Arpa Campania

In Campania la ricerca dell’arsenico non fa ancora parte del Piano dei controlli in materia di sicurezza alimentare. Arpac ha condotto un primo studio, anche sui prodotti per l’infanzia. Continua a leggere Arsenico negli alimenti, uno studio esplorativo dell’Arpa Campania

Sicurezza nell’ambiente di lavoro, il ruolo del SPP dell’Arpa Basilicata

Il Servizio di prevenzione e protezione Arpab, in staff alla Direzione generale, individua i fattori di pericolo, valuta i rischi, propone le misure per la sicurezza e la salubrità degli ambienti di lavoro, elabora le procedure di sicurezza per le varie attività dell’Agenzia e propone programmi di informazione e formazione dei lavoratori.

Continua a leggere Sicurezza nell’ambiente di lavoro, il ruolo del SPP dell’Arpa Basilicata

Oltre la Terra dei fuochi, un convegno a Salerno

Come superare il marchio “Terra dei fuochi”? Sul tema sono intervenuti, a un recente convegno all’Università di Salerno, il vicepresidente della Regione Campania Fulvio Bonavitacola e diversi ricercatori e rappresentanti istituzionali. Continua a leggere Oltre la Terra dei fuochi, un convegno a Salerno

EVENTI – Convegno nazionale “Ambiente e salute” a Bologna, 7 e 8 novembre

Nell’ambito del progetto “EpiAmbNet: rete italiana di epidemiologia ambientale” si svolge un incontro nazionale per lo scambio di esperienze e di buone pratiche. Parteciperanno gli istituti centrali (Iss, Ispra) e le strutture regionali di epidemiologia, dei dipartimenti di prevenzione delle Asl e delle Agenzie regionali per l’ambiente. Online il programma aggiornato. Continua > 

Ambiente e salute: un’intervista a Giorgio Assennato

Arpatnews ha avviato una riflessione ampia, attraverso interviste ad esperti di varia estrazione, sulle tematiche del rapporto ambiente-salute e sugli strumenti che servono per valutare l’impatto sull’ambiente e sulla salute di varie tipologie di interventi (VAS, VIA, VIS, VIIAS, AIA).

Continua a leggere Ambiente e salute: un’intervista a Giorgio Assennato

Sorveglianza della legionella, a Roma si presenta l’esperienza campana

L’esperienza del Laboratorio regionale di riferimento per la legionellosi, struttura dell’Arpa Campania che di recente ha compiuto 15 anni di attività, verrà presentata alla nona Conferenza internazionale sulla legionella, prevista a Roma dal 26 al 30 settembre.

Continua a leggere Sorveglianza della legionella, a Roma si presenta l’esperienza campana

Air Exposure Assessment: tutti i dati della regione Marche

La Regione Marche ha prodotto un report che stima l’esposizione ad alcuni contaminanti atmosferici (PM2,5 e NO2) delle popolazioni residenti nelle aree interessate da pressioni ambientali, e quindi consente una più accurata valutazione delle esposizioni della popolazione residente nella stesura delle relazioni che compongono l’istruttoria dei procedimenti autorizzatori ambientali.

Continua a leggere Air Exposure Assessment: tutti i dati della regione Marche

La valutazione dello stato di salute della popolazione residente a Falconara Marittima (AN)

L’avvio del procedimento di riesame dell’autorizzazione integrata ambientale (AIA) della Raffineria API di Falconara Marittima ha fornito l’occasione per la sottoscrizione di un protocollo operativo tra enti/organismi amministrativi e tecnici all’interno del quale è stato convenuto il rilascio di un report di carattere epidemiologico ambientale aggiornato sulla base dei dati sanitari attualmente disponibili.

Continua a leggere La valutazione dello stato di salute della popolazione residente a Falconara Marittima (AN)

Ecoreati e rischi sanitari, due nuovi accordi Procura-Arpac nel Casertano

La collaborazione tra l’Arpa Campania e l’Autorità giudiziaria si intensifica in provincia di Caserta, a seguito della recente stipula di due protocolli d’intesa con la Procura di Santa Maria Capua Vetere e una serie di enti e associazioni. Continua a leggere Ecoreati e rischi sanitari, due nuovi accordi Procura-Arpac nel Casertano

Inquinamento dell’aria e nascite premature

Frenare l’inquinamento dell’aria potrebbe aiutare a prevenire 2,7 milioni di nascite premature l’anno, una condizione che minaccia la vita dei bambini e aumenta il rischio di problemi fisici e neurologici a lungo termine. Il record negativo appartiene all’Asia. L’India, da sola, ha fatto registrare un milione di nascite premature collegate al PM2,5.
Leggi l’articolo su micron