In Campania sono 72 le aziende a rischio di incidente rilevante

rir

Sono settantadue le aziende a rischio di incidente rilevante (RIR) presenti in Campania, di cui trentadue nella sola provincia di Napoli. La più elevata concentrazione di queste aziende si registra nella zona orientale del capoluogo partenopeo. Un articolo pubblicato sul periodico dell’Arpa Campania fa il punto sulla situazione e illustra il ruolo dell’Agenzia. Leggi il resto

 

Quarant’anni di “Seveso” in Piemonte


A maggio 2016 risultano presenti sul territorio piemontese 78 stabilimenti RIR, di cui 44 di soglia superiore. Tali stabilimenti appartengono a comparti produttivi e merceologici diversificati, quali i depositi di GPL, di stoccaggio e/o trattamento dei prodotti petroliferi, di chimica di base, depositi di esplosivi o di sostanze tossiche. Leggi il resto >

1976-2016, dopo l’incidente Icmesa l’evoluzione delle direttive Seveso e delle autorizzazioni ambientali


In un’intervista rilasciata al quotidiano Il Cittadino di Monza e Brianza per lo speciale “Diossina 40”, Bruno Simini, presidente di Arpa Lombardia, e Giuseppe Sgorbati, direttore tecnico scientifico dell’Agenzia, fanno il punto sulla normativa comunitaria e nazionale in materia di prevenzione dei grandi rischi industriali e di autorizzazioni ambientali, con un focus sulla situazione lombarda. Leggi il resto >

Pubblicazioni Snpa: verso un report nazionale sui controlli ambientali AIA-Seveso

linee-guida

Superare le diverse modalità di rendicontazione delle attività di controllo sugli impianti soggetti ad AIA – Seveso: è questo l’obiettivo dello studio realizzato dal gruppo di lavoro interagenziale Ispra/Arpa/Appa, che pone le basi per redigere un futuro documento di Sistema, unico e omogeneo, che riassuma le attività svolte dagli enti di controllo nel 2015 e ne evidenzi i risultati raggiunti. Disponibile online sul sito di Ispra. Link alla pubblicazione >